Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: 1564 - 2014 Michelangelo

Roma: 1564 - 2014 Michelangelo

La “Madonna della scala”, la “Leda” e il modello ligneo di San Lorenzo, prestati da Casa Buonarroti, il controverso “Crocifisso” del Museo nazionale del Bargello di Firenze, il “Cristo Redentore” da Bassano Romano – proposto come la versione abbandonata del Cristo della Minerva – la “Caduta di Fetonte” dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, lo “Studio di testa di Sibilla Cumana” dalla Biblioteca Reale di Torino. Sono solo alcuni dei capolavori esposti nella mostra “1564-2014 Michelangelo. Incontrare un artista universale” ai Musei capitolini di Roma, fino al 14 settembre.
 
Lo straordinario evento è un omaggio a questo titano dell’arte di tutti i tempi, a 450 anni dalla sua scomparsa: attraverso nove sezioni ricostruisce la parabola artistica e umana del maestro fiorentino, che spaziò dalla scultura alla pittura, dall’architettura alla poesia. Il moderno e l'antico, la vita e la morte, la battaglia, la vittoria e la prigionia, la regola e la libertà, l'amore terreno e quello spirituale: questi i “contrapposti” tematici con i quali si evidenziano le difficoltà dell'uomo e dell'artista nell'ideazione e nell'esecuzione delle sue opere.
 
Gli schizzi e i disegni preparatori esposti sottolineano l'inventiva michelangiolesca e rappresentano un’occasione straordinaria per approfondire il momento dell'inizio del processo creativo, fondamentale per addentrarsi nelle suggestioni del genio della Sistina e del Giudizio universale (a sinistra ritratto di Michelangelo di Jacopino Del Conte).

La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolina. È ideata e curata da Cristina Acidini, Soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, con Elena Capretti e Sergio Risaliti, storici dell'arte. Prodotta e organizzata dall'Associazione culturale MetaMorfosi e da Zètema Progetto Cultura, si avvale di un prestigioso comitato scientifico composto, oltre ai curatori, da: Riccardo Bruscagli, Alessandro Cecchi, Anna Imponente, Antonio Paolucci, Claudio Parisi Presicce, Daniela Porro, Pina Ragionieri, Pietro Ruschi, Claudio Strinati e Pietro Zander.
 
(Fonte: Touring. Il nostro modo di viaggiare - Numero luglio/agosto 2014)

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club