Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roccagloriosa (Sa): gli scavi, i Musei e il centro storico

Roccagloriosa (Sa): gli scavi, i Musei e il centro storico

Una visita in esclusiva per i soci e gli amici del Tci a Roccagloriosa, nel cuore del Parco del Cilento e Vallo di Diano, che con i suoi scavi rappresenta uno dei siti pre-romani meglio conosciuti ed indagati di tutta la Magna Grecia.
Manifestazione in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Pro Loco di Roccagloriosa.

Roccagloriosa, nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano tutelato dall’Unesco, con i suoi 450 m sul livello del mare è un vero e proprio “balcone” sulle valli dei fiumi Mingardo e Bussento, da cui si domina uno spettacolare panorama che va da Palinuro al Golfo di Policastro. Ricco di storia e cultura, riveste un ruolo notevole nella storia dell’intero Cilento, per la presenza della zona archeologica e di ben due Musei civici.
Sul territorio di questo piccolo borgo – attualmente 1.600 abitanti – si susseguirono insediamenti di Enotri, Morgeti e Osci. Ma il più importante di tutti è quello dei Lucani, del V – IV secolo a.C., che occupava un’area fortificata molto estesa a ridosso del Monte Capitenali. L’archeologa Anna Maria Tripari ci accompagnerà agli scavi del sito archeologico, dalla necropoli al percorso intorno alla cinta muraria, alla scoperta del popolo dei Lucani che vi abitava prima dei Romani. Grazie agli scavi che si sono susseguiti dal 1982 al 1991 da parte di una missione archeologica sostenuta dall’Università di Alberta in Canada, sinora sono stati rinvenuti materiali che fanno risalire fino al Neolitico la frequentazione di quest’area, con presenze rilevanti anche nell’età del Bronzo (II millennio a.C.) e abitazioni databili all’età del ferro (VIII-VI secolo a.C.). Numerosi reperti archeologici testimoniano la presenza del popolo dei Lucani, che raggiunse il suo massimo sviluppo intorno al III secolo a.C. La Necropoli, lungo la sella La Scala, colpisce per la monumentalità delle Tombe del IV sec. a.C., nelle quali sono stati ritrovati numerosi reperti, custoditi nell’Antiquarium e nel museo Antonella Fiammenghi.
Dopo la pausa pranzo, riprenderemo la visita nel centro storico, nel prestigioso Antiquarium ospitato all’interno della sede comunale, che custodisce reperti archeologici lucani risalenti al IV e al III sec. a.C., rinvenuti durante diverse campagne di scavo all’interno dell’abitato e delle necropoli, reperti che testimoniano la vita del sito fino ad età tardo imperiale e medievale.
Seguirà la visita al Museo intitolato ad Antonella Fiammenghi, ottimamente allestito in via Borgo Sant'Antonio, che custodisce interessantissimi corredi funerari, manufatti in oro, argento e bronzo e gioielli in oro di straordinario valore e manifattura, come la collana con pendenti ed il bracciale intrecciato con serpenti.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
- ore 8.30: ritrovo dei partecipanti al parcheggio lato distinti dello stadio Arechi a Salerno;
- ore 10.00: arrivo a Roccagloriosa, con accoglienza da parte del Sindaco;
- ore 10.30: inizio della visita agli scavi del sito archeologico, dalla necropoli al percorso intorno alla cinta muraria, guidata dall’archeologa dott.ssa Annamaria Tripari;
- ore 13.15: fine della visita agli scavi e trasferimento in pullman (circa 4 km) al ristorante Ù Trappitu - via del Mare 51 - località Acquavena - Roccagloriosa -tel 0974.980167;
- ore 13.35 -15.30: pranzo (pietanze della tradizione tipica cilentana) con il seguente menù: Antipasto, Primo piatto di pasta fresca, Secondo di carne (maiale, coniglio) con contorno a scelta, Dolce della casa, acqua minerale, vino della casa e caffè.
- ore 15.45: ritorno in pullman al centro di Roccagloriosa per la visita ai due Musei civici, il Museo Antonella Fiammenghi e l’Antiquarium;
- ore 18.30: partenza in pullman per il rientro a Salerno - arrivo previsto alle 19.30.
Importante: si consigliano scarpe comode, adatte alla visita negli scavi.

Partecipanti: max 30 persone 
È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Salerno inviando una email a
salerno@volontaritouring.it 
Quote: 
.€ 40,00 per i soci 
.€ 45,00 per i non soci 
La quota comprende: il trasporto in pullman (A/R) dal punto di ritrovo alla località prescelta, la visita guidata come da programma, il pranzo come descritto in precedenza, l’assistenza del console Touring, le assicurazioni per la responsabilità civile, il compenso per la guida.
La quota non comprende: le mance, le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato.
Le prenotazioni sono aperte.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Salerno del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club