Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • "Risorgimento d'Italia tra politica, arte e propaganda" a Peccioli

"Risorgimento d'Italia tra politica, arte e propaganda" a Peccioli

Anche Peccioli festeggia il 150 anniversario dell’Unità d’Italia con la conferenza del prof. Franco Cardini. Lunedì 9 maggio alle ore 21 presso il Centro Polivalente di Peccioli l’illustre storico e giornalista terrà una dissertazione dal titolo “Risorgimento d’italia tra politica, arte e propaganda”.

L’unità d’Italia vista come il risultato di diverse istanze: l'espansionismo piemontese, la volontà rivoluzionaria dei gruppi neogiacobini, la tensione esistente tra la Chiesa cattolica e gli ambienti laicisti di varia ispirazione la prudenza conservatrice dei ceti dirigenti delle città del centro-nord, l'interesse egemonico sulla penisola di potenze quali la Francia prima e l'Inghilterra poi. In questo quadro generale si inserisce la Toscana e la politica portata avanti dal Granduca Leopoldo II, nipote ed erede dell’illuminato Pietro Leopoldo. Il 150° diventa così un’occasione per commemorare i personaggi e le vicende che portarono all’Unità d’Italia e per riflettere sull’intricato processo storico della nazione che, dalla fondazione di uno stato unico al secondo dopoguerra, ha reso la storia contraddittoria d’Italia ancora più affascinante.

Anche l’Accademia Musicale Alta Valdera darà un proprio omaggio alla serata, con l’esecuzione da parte dei suoi allievi, prepararti e accompagnati al pianoforte dal M° Leonardo Andreotti, di una selezione di brani degli autori più legati al Risorgimento (V.Bellini, I PURITANI “Suoni la tromba intrepido”, G.Verdi, IL TROVATORE “Tacea la notte placida”, G.Verdi, LA TRAVIATA “Un dì, felice, eterea”).