Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Reggio Emilia: visita Tci al Tempio della Beata Vergine della Ghiara

Reggio Emilia: visita Tci al Tempio della Beata Vergine della Ghiara

Reggio Emilia: visita Tci al Tempio e museo della Beata Vergine della Ghiara

Sabato 5 novembre 2016 ore 16

Club del Territorio Emilia Centro

 

Programma
Ore 16 - Ritrovo Reggio Emilia - Corso Garibaldi, 44
Questa chiesa fu costruita grazie alle offerte dei fedeli a seguito di un miracolo legato ad una immagine della Vergine che sorgeva nella zona. 

 

L'edificio attuale ha sostituito una costruzione più semplice eretta dai frati serviti ai quali sin dal 1313 apparteneva il luogo. Un'immagine della Madonna, dipinta sul muro dell'orto dei religiosi, fu riprodotta in carta da Lelio Orsi (1569) e ridipinta da Giovanni de' Bianchi detto il Bertone (1573) e nel 1596 traslata in una cappelletta. Le cronache dell'epoca riportano la vicenda di un sordomuto, un certo Marchino da Castelnovo Monti, che avrebbe riavuto l'uso della parola e dell'udito in seguito a un miracolo della Vergine. Sei giorni dopo, il 5 maggio 1596, sarebbe avvenuto un altro miracolo, con l'improvvisa guarigione di una donna, Margherita, detta Caugliana dal paese d'origine del marito, inferma da diciotto anni. Un monumento marmoreo esterno con l'iscrizione Ut posteri notus foret ecc., a sinistra di chi osserva la facciata, indica il luogo preciso dove era l'immagine.

In breve tempo il luogo divenne meta di pellegrinaggio e, grazie alle offerte dei fedeli, si decise di edificare un nuovo tempio che potesse contenere il dipinto legato al miracolo. Fu fatta richiesta al duca Alfonso II d'Este di far progettare ai suoi architetti un modello per il nuovo edificio. Ne furono realizzati tre: uno da Giovan Battista Aleotti di Argenta, uno da Cosimo Pagliani di Siena e un terzo da Alessandro Balbo di Ferrara che venne approvato dal duca. La prima pietra dell'edificio venne collocata il 6 giugno del 1597 dal vescovo Claudio Rangone alla presenza del duca e della duchessa Margherita Gonzaga, demolendo parte del precedente convento e della chiesa dei servi. La direzione dei lavori venne affidata a Francesco Pacchioni, architetto e scultore reggiano. Il nuovo architetto sarà anche il progettista della cupola e l'ideatore degli stucchi interni. Nel 1619 la chiesa era già a buon termine e il 12 maggio venne consacrata.

 

Al termine, possibilità di cena in un ristorante vicino

 

Quota individuale di partecipazione: 
Socio TCI     euro 6,00
Non Socio    euro 8,00

Posti limitati; è gradita la prenotazione

Altre informazioni utili: 

Informazioni e prenotazioni:
Alberto Berselli Cell. 349/6007533
Argio Nascimbeni Cell. 333/7202002
argio.nascimbeni@libero.it
Carlo  Po 349/3911492
carlopo4@libero.it
Cinzia costi 348/8895601
emiliacentro@volontaritouring.it
Quota individuale di partecipazione: 
Socio TCI     euro 6,00
Non Socio    euro 8,00

Posti limitati; è gradita la prenotazione

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club