Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • RASSEGNA PRIMAVERILE 'IL PIACERE DEL CINEMA' - Ledro

RASSEGNA PRIMAVERILE 'IL PIACERE DEL CINEMA' - Ledro

Il Comune di Ledro organizza con la collaborazione del Coordinamento Teatrale Trentino la Rassegna cinematografica primaverile 'Il piacere del Cinema', nell'ambito della quale verranno proiettati i seguenti film:

SABATO 2 MARZO 2013 ORE 21.00 - VITA DI PI

Il film è la trasposizione cinematografica di “Life of Pi”, libro scritto da Yann Martel nel 2001 e vincitore l’anno seguente del Booker Prize. La storia è ambientata in India dove il padre di Pi, proprietario di uno zoo, decide di trasferire famiglia e attività in Canada. Durante il viaggio al largo nell’oceano Pacifico la nave affonda e Pi si ritrova unico sopravvissuto su una scialuppa di salvataggio in compagnia di qualche animale e soprattutto di una tigre del Bengala che si chiama Richard Parker. La nuova opera di Lee è molto attesa, soprattutto perché il progetto ha visto la luce dopo quasi dieci anni di controversie, in cui si sono avvicendati vari registi e altrettanti sceneggiatori. l film è una storia fantastica e magica allo stesso tempo, con animali creati interamente al computer e scene da far trattenere il fiato.


SABATO 16 MARZO 2013 ORE 21.00 - DJANGO UNCHAINED

 

 

 Stati Uniti del Sud, alla vigilia della guerra civile. Il cacciatore di taglie di origine tedesca dottor King Schultz, su un carretto da dentista, è alla ricerca dei fratelli Brittle, per consegnarli alle autorità piuttosto morti che vivi e incassare la ricompensa. Per scovarli, libera dalle catene lo schiavo Django, promettendogli la libertà a missione completata. Tra i due uomini nasce così un sodalizio umano e professionale che li conduce attraverso l’America delle piantagioni e degli orrori razzisti alla ricerca dei criminali in fuga e della moglie di Django, Broomhilda, venduta come schiava a qualche possidente negriero. Django Unchained, cioè Scatenato, è esemplare della sensibilità e delle doti di Quentin Tarantino. Dopo aver pescato qui e là nella sua conoscenza cinematografica enciclopedica e nella passione per il cinema italiano di genere, si sofferma sul western. Cioè il massimo di americano attraverso la lente deformante dell’incursione italiana operata 5 nomination quasi mezzo secolo fa da Sergio Leone e compagni.

 

DOMENICA 17 MARZO 2013 ORE 16.00 - ASTERIX E OBELIX A SERVIZIO DI SUA MAESTA'

Giunti alla quarta avventura cinematografica, i Galli dal pugno facile Asterix e Obelix creati dalle menti e dalle matite di René Goscinny e Albert Uderzo, tornano sui grandi schermi tramite una mega produzione europea. Forniti dell’immancabile pozione capace di rendere invincibile chiunque la beva, si trovano presto coinvolti nella campagna di Britannia, intraprendendo un lungo viaggio verso la zona di guerra per poter aiutare i deboli inglesi e la regina Cordelia, interpretata da Catherine Deneuve ed in lotta contro la tirannia dei romani di Cesare alias Fabrice Luchini. Quindi, sotto la regia di Laurent Tirard, un evento storico che mancava alle avventure della coppia che prima si è scontrata con Cesare, poi si è trovata al cospetto di Cleopatra e, infine, ha partecipato ai giochi olimpici. Gag, slapstick e un’abbondanza di effetti speciali in una simpatica estetica da cartoon.

 

 

SABATO 30 MARZO 2013 ORE 21.00 - LINCOLN

 

Negli ultimi quattro mesi della sua vita, Abraham Lincoln cambiò la storia dell’umanità ponendo legalmente fine alla schiavitù dei neri d’America. L’ottenimento dell’approvazione del 13° Emendamento in discussione alla Camera dei Rappresentanti richiese una battaglia ardua ed estenuante, condotta contro il tempo e nell’ambito di una devastante guerra civile: una guerra nella guerra che lo coinvolse totalmente, come Presidente, come padre, marito e come uomo. L’impresa di Spielberg, tentata e superata, è quella di rendere intima e interiore una questione di giustizia e di politica universale. Un film che parla, oltre che del passato, anche al presente e al futuro.

SABATO 6 APRILE 2013 ORE 21.00 - ZERO DARK THIRTY

La caccia ad Osama Bin Laden è stata la missione che più ha impegnato l’America contemporanea, nel corso di un decennio e di due mandati presidenziali, e che più l’ha esposta, in termini di promesse e vendette, all’interno dei suoi confini e al cospetto del mondo intero. Il film è la storia di Maya, giovane ufficiale della CIA, armata d’intuito e di una determinazione dura a morire, che non si è lasciata fermare dai giochi di potere né dalle indecisioni dei superiori riuscendo nell’impresa storica di trovare l’ago che pareva svanito nel nulla all’interno di uno dei pagliai più fitti, complessi e lontani dagli uffici di Washington che si potessero immaginare. Oltre una regia di massima precisione, c’è una considerazione banale che fa di Zero Dark Thirty un film raro e imperdibile: tanto nella ricostruzione quasi documentaristica dei metodi di lavoro dell’Intelligence, quanto nella sequenza dell’azione e nella difficile chiusura, non c’è nulla che manchi al film né nulla che sia di troppo.

DOMENICA 7 APRILE 2013 ORE 16.00 - ZAMBEZIA

Sul bordo di una cascata, immersa nel tronco di un enorme albero di Baobab si trova una vivace città di uccelli chiamati Zambezia. Famosa per essere la città più sicura in tutta l’Africa, Zambezia è diventata l’area protetta della valle del fiume, dove uccelli d’ogni piuma vivono insieme in armonia e in pace. Kai (un giovane Falcon) lascia il suo remoto avamposto contro la volontà del padre per unirsi ai prestigiosi Hurricane che pattugliano i cieli mantenendo Zambezia al sicuro. Il padre di Kai decide di seguirlo, ma viene catturato dal famigerato Budzo, una lucertola gigante che cospira con i marabù per conquistare Zambezia. Se Kai vuole salvare Zambezia, dovrà imparare che non tutte le battaglie si vincono con volo veloce e fantasia. Il film ha il suo punto di forza tanto nella scenografia colorata e vivace quanto nella storia che propone sullo schermo. 

SABATO 13 APRILE 2013 ORE 21.00 - PROMISED LAND

Steve Butler (Matt Damon) viene inviato nella cittadina rurale di McKinley insieme alla collega Sue Thomason. La città è stata colpita duramente dalla crisi economica degli ultimi anni e i due consumati venditori sono convinti che gli abitanti accetteranno con grande sollievo l’offerta della loro azienda di acquisire i diritti di estrarre gas naturale dalle loro proprietà. Ma quello che aveva l’aria di essere un lavoro facile e un soggiorno breve diventa per i due uno spinoso rompicapo, sia sul fronte professionale per la resistenza della comunità sensibilizzata dal rispettato insegnante Frank Yates - il candidato all’Oscar Hal Holbrook - sia sul piano personale a seguito dell’incontro di Steve con Alice. E quando arriva Dustin Noble, uno scaltro attivista per la tutela dell’ambiente, la posta in gioco si alza in modo vertiginoso e rischia di far saltare il banco.

MERCOLEDI' 24 APRILE 2013 ORE 21.00 - LA BICICLETTA VERDE

Riyadh, Arabia Saudita. Wadjda ha un grande sogno: poter comprare la bicicletta verde che fa capolino dalla vetrina del negozio di giocattoli davanti al quale passa tutti i giorni; ma alle ragazze è proibito andare in bicicletta e deve escogitare un piano per trovare il denaro necessario. Il primo film di una regista donna realizzato in Arabia Saudita, la bicicletta verde del titolo è simbolo di emancipazione e libertà, l’oggetto che rappresenta una possibile salvezza al sistema al quale altrimenti anche Wadjda sarebbe condannata, come la madre e come le compagne, un sistema fatto di oppressione mentale e personale da parte degli uomini e di gran parte delle altre donne. La conquista dell’oggetto però non passa per l’esplorazione del paesaggio cittadino quanto per un percorso di purificazione e abnegazione; Wadjda diventa così indipendente e libera non per il fatto di andare in bici ma grazie al percorso con il quale arriva a poterla comprare, talmente audace da influire anche sul tradizionalismo subito dalla madre.

 

INGRESSO:

INTERO € 6,50
RIDOTTO per ragazzi fino a 14 anni, militari e anziani oltre 65 anni d'età € 5,00