Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Racconigi e Stupinigi: Castello e Palazzina di caccia

Racconigi e Stupinigi: Castello e Palazzina di caccia

Residenza Sabauda per la Caccia e le Feste edificata a partire dal 1729 su progetto di Filippo Juvarra, la Palazzina

di Caccia di Stupinigi è costruita sui terreni della prima donazione di Emanuele Filiberto all'Ordine dei Santi

Maurizio e Lazzaro (1573), è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano, un ente governativo dedicato alla

sua conservazione e valorizzazione. Riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro, la Palazzina di Caccia -

fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa - ha piena dignità museale con i suoi arredi originali, i

dipinti, i capolavori di ebanistica e il disegno del territorio.

Il Castello di Racconigi, in provincia di Cuneo, fu residenza

ufficiale del ramo dei Savoia Carignano. Si presenta oggi come un grande palazzo in mattoni rossi e tetti a pagoda.

Fino alla metà del Seicento mantenne la struttura di antico maniero medievale, un impianto quadrato, quattro

torrioni angolari, il fossato, un ponte levatoio e un mastio laterale. Nel 1620 il duca Carlo Emanuele I donò il

Castello al fratello, il principe Tommaso Francesco di Savoia, capostipite del ramo Savoia - Carignano. Fu suo

figlio Emanuele Filiberto Amedeo a stabilirsi a Racconigi, dando il via ad una serie di lavori che interessarono il

castello ed il parco. Nel 1681 il principe commissionò a Guarino Guarini la completa trasformazione della

fortezza. Il progetto fu solo parzialmente realizzato e ripreso nel Settecento da Giovan Battista Borra.

Leggere anche l'Allegato per ulteriori dettagli

Altre informazioni utili: 

Quote: soci €78,00;  non soci €84,00 (pranzo  incluso)

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione:

I pagamenti si ricevono entro martedi 16 giugno 2015 di persona presso l’Area Consoli della sede TCI in

corso Italia, 10 - Milano, da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 17.00 o tramite: c/c postale, n. 5264 intestato a

Touring Club Italiano corso Italia, 10 – 20122 Milano bonifico bancario intestato a Touring Club Italiano presso

Banca Popolare di Bergamo, cod. Iban: IT46 R05 4280 1601 0000 0000 0271. Per i pagamenti tramite posta o

banca occorrerà indicare nella causale: nomi dei partecipanti, destinazione e data della visita e la dicitura “Area

Consoli”. La ricevuta dell’avvenuto pagamento andrà trasmessa via fax al numero 02.8526.594. La prenotazione si

intende perfezionata solo al ricevimento della suddetta documentazione da parte del nostro ufficio

Leggere l'allegato

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club