Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • R O M A:Il Maxxi e la Mostra di Teotihucan Il Concerto all'Auditorium

R O M A:Il Maxxi e la Mostra di Teotihucan Il Concerto all'Auditorium

Il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo è la prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea pensata come un grande campus per la cultura. Il MAXXI è gestito da una Fondazione costituita nel luglio 2009 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed ospita due musei: il MAXXI Arte e il MAXXI Architettura.
La programmazione delle attività - mostre, workshop, convegni, laboratori, spettacoli, proiezioni, progetti formativi - rispecchia la vocazione del MAXXI ad essere non solo luogo di conservazione ed esposizione del patrimonio ma anche, e soprattutto, un laboratorio di sperimentazione e innovazione culturale, di studio, ricerca e produzione di contenuti estetici del nostro tempo.
Sede del MAXXI è la grande opera architettonica, dalle forme innovative e spettacolari, progettata da Zaha Hadid nel quartiere Flaminio di Roma.

Alle ore 18,00 – Sala Santa Cecilia dell’Auditorium della Musica – viale De Coubertin -

Omaggio a Nino Rota
ORCHESTRA DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA
NICOLA LUISOTTI direttore
(Direttore Musicale Designato dell'Opera di San Francisco dal 2009 al 2014)

GIUSEPPE ALBANESE pianoforte
• BEETHOVEN ..... Sinfonia n. 4
• ROTA ..... Il Gattopardo, suite
• ROTA ..... Concerto per pianoforte

Al termine cena libera e rientro in albergo.

2^ GIORNATA: domenica 13 febbraio 2011

Prima colazione in albergo.
Trasferimento a piedi (o in taxi per chi vuole) al Palazzo delle Esposizioni – via Nazionale 194, 00184 Roma – per la visita (che inizierà alle ore 10,00 orario da confermare) della Mostra “Teotihuacan – La città degli dei” al Palazzo delle Esposizioni.

Primo e più importante progetto espositivo interamente dedicato alle civiltà precolombiana di Teotihuacan (II sec. – VII sec. d. C.. La mostra intende presentare al grande pubblico, e per la prima volta, la storia, l’arte e la cultura di uno degli imperi più prestigiosi, misteriosi e affascinanti del centro America, una civiltà che prima degli Aztechi dominò l’intera area mesoamericana. Attraverso l’esposizione dei numerosi reperti rinvenuti nel sito archeologico della città capitale dell’impero, attualmente uno dei più importanti del Messico, la mostra sarà in grado di attrarre e stimolare i visitatori, mettendoli in contatto diretto con una delle società precolombiane i cui misteri ed enigmi, tuttora irrisolti, continuano a suscitare un fascino ineguagliato.
Oltre 300 capolavori, fra cui straordinari reperti di scultura monumentale, rilievi in onice e pitture murali riproducenti credenze religiose e racconti mistici, statuette in ossidiana e pietra verde , vasi in terracotta dipinta o intarsiata, bracieri in terracotta con richiami antropomorfi, mitologici e rituali, testimonieranno la raffinatezza, la creatività e la passione per l’arte e la decorazione di un popolo la cui capacità espressiva, la sapienza, l’abilità e la cultura continuano ad essere ammirate e studiate ancora oggi. Molto prima della civiltà europea sul suolo americano, Teotihuacan era conosciuta da tutti i popoli che abitavano nello stesso territorio e il rispetto per il suo nome si profuse in tutte le culture che occupavano quello che oggi è il Messico e parte dell’America centrale.
L’origine di Teotihuacan si fa risalire intorno al II secolo d.C. nella zona centrale del Messico, ove si stabilì e proliferò, fino a raggiungere nel corso dei secoli una popolazione di quasi 200.000 persone, da lì estese il proprio dominio fino a comprendere la maggior parte del Messico attuale.
La città di Teotihuacan raggiunse il culmine del suo splendore nel periodo compreso tra il 150 e il 450 d.C. L’impero eccelse in ogni genere di arte, spesso apportando soluzioni originali, ma anche rielaborando e diffondendo elementi provenienti da altre aree del Mesoamerica e, attraverso l’importazione di materiali litici, anche dal grande Nord.

Al termine: pranzo libero.
Successivamente recupero dei bagagli (consegnati in portineria dell’albergo la mattina) e trasferimento a piedi alla stazione Termini per il treno TAV delle ore 18,00 con arrivo a Napoli Centrale alle ore 19,10