Scopri il mondo Touring

PorchetTiamo

Si conferma come uno straordinario momento di valorizzazione e confronto delle diverse produzioni di porchetta a livello nazionale, oltre che una vetrina di grandissima visibilità per tutti i soggetti partecipanti. Stiamo parlando di “Porchettiamo, il festival delle porchette d’Italia”, giunto alla sua IV edizione

Questa tre giorni dedicata alle porchette d’Italia si svolgerà il weekend del 18-19-20 maggio 2012. E questo straordinario “cibo di strada”, sarà quindi protagonista tra le piazze e le strade di San Terenziano, suggestivo borgo umbro nei pressi di Gualdo Cattaneo (Perugia).  Non mancheranno momenti di approfondimento, come degustazioni, riflessioni ed incontri, oltre ad esposizioni ed iniziative collaterali di vario genere, con attività in programma che incontreranno così in modo trasversale le esigenze degli operatori del settore (produttori), della stampa specializzata, degli appassionati e soprattutto del grande pubblico dei consumatori.
Attraverso “Porchettiamo” l’obiettivo è quello di far conoscere soprattutto le porchette del Centro Italia (l’evento, infatti, coinvolge le principali regioni produttrici di porchetta: Abruzzo, Lazio, Toscana, Marche ed Umbria) ai consumatori e agli operatori del settore; di evidenziare le differenze e le caratteristiche attraverso una vera e propria contaminazione tra le diverse realtà regionali; di attirare il vasto pubblico dei consumatori; di valorizzare e di far vivere il centro storico del piccolo borgo umbro e l’intero territorio; di stimolare una riflessione sul valore storico e antropologico della produzione della porchetta e della lavorazione del maiale in genere. 
Grazie alla “Piazza delle Porchette” la piazza e le strade del borgo ospiteranno le porchette. Ogni regione avrà la sua area, allestita con piccoli angoli di ristoro per il consumo dei panini, e potrà presentare le caratteristiche del proprio prodotto per permettere al pubblico di scegliere tra le diverse tipologie di prodotti presenti, che si differenziano da luogo a luogo per sapore, aromi e spesso anche cottura.
La piazza principale ospiterà anche l’Enoteca dei vini, un punto di degustazione dei vini del territorio per un abbinamento a tutto gusto che saprà ricreare, in chiave elegante e contemporanea, la suggestiva atmosfera delle antiche “fraschette”, luoghi privilegiati per il consumo di vino e porchetta. Per restare in tema di felici accostamenti, sul fronte delle birre verranno proposti diversi appuntamenti, tra cui le degustazioni e l’allestimento della Birroteca, un punto di assaggio e di vendita delle migliori birre artigianali italiane selezionate e presentate per l’occasione.
Tornano anche quest’anno le degustazioni guidate da esperti e giornalisti del settore per scoprire il piacere di una buona porchetta in abbinamento ai vini, alle birre e ad altri prodotti selezionati provenienti anche dalle regioni ospiti.
Dedicata alla storia del maiale ci sarà anche un’area espositiva, con un richiamo al design tutto in rosa. Inoltre, a pochi minuti da San Terenziano, sarà possibile rivivere la suggestiva cottura della porchetta a fuoco vivo, eseguita dagli abitanti di Grutti in abiti medievali, una vera e propria rievocazione della storia della porchetta.
Chiudono il vasto programma numerose attività collaterali come i laboratori creativi di pittura e ceramica sul tema del maiale, dedicati a grandi e bambini, o come un concorso di fotografia di strada. “ScatTiamo”, questo il titolo, è realizzato in collaborazione con l'Associazione Istanti ed il tema sarà “Il cibo di strada!”. Artisti di strada si alterneranno per le vie del borgo umbro con spettacoli e intrattenimenti di musica, ballo e giocoleria. 
Viene riconfermato anche il “Pig-nic”, l'appuntamento con "Porchetta e vino sull'erba". Passeggiata con merenda, a piedi e a cavallo, per scoprire i verdi sentieri intorno al borgo romano di San Terenziano.