Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Pistoia: festival Dialoghi sull'Uomo

Pistoia: festival Dialoghi sull'Uomo

Giocare con la cultura e fare cultura giocando, sciogliere enigmi universali su un cruciverba in piazza o sfidarsi in una caccia tra i tesori culturali e paesaggistici di Pistoia. Tutto questo e molto altro sarà in scena nella settima edizione di “Pistoia, Dialoghi sull’uomo”, festival che Giulia Cogoli dirige con entusiasmo dal suo esordio.
 
Pistoia ospiterà  da venerdì prossimo a domenica tre giornate fittissime di appuntamenti scanditi da incontri, spettacoli, letture, proiezioni di film, giochi tematici per approfondire il contemporaneo e sciogliere qualche domanda a cui forse non si troveranno risposte.
 
 
DALLA TV ALLO SPORT
“Mettersi in gioco” sarà non a caso il tema del primo appuntamento della kermesse. Pier Aldo Rovatti mostrerà come il gioco non è solo competizione, anzi, dovrebbe essere un’esperienza per mettere sotto la lente una società fondata sull’individuo e per mettere in discussione la propria soggettività.
 
La Tv è un po’ una “vecchia signora” che negli ultimi sessant’anni si è rifatta il trucco a più riprese. Ma cosa è cambiato nel coinvolgimento dei telespettatori? Quali personaggi, oggetti e luoghi ricorrono immutabili sullo schermo? Come si conciliano gioco e spettacolo? Come si inventa una buona domanda? L’autore televisivo e paroliere Davide Tortorella (figlio d’arte di Cino Tortorella) sa di cosa parla visto che ha ideato rompicapi e quiz per Mike Bongiorno, Paolo Bonolis, Gerry Scotti e molti altri mattatori del piccolo schermo.
 
La psicoanalisi si occupa di come una persona possa entrare nel gioco della vita senza perdere contatto con il proprio desiderio; la nevrosi è un modo per non giocare, per mettersi in panchina, per delegare ad altri la responsabilità del fare. Accade ad Amleto che rovescia il destino di Edipo: mentre Edipo non sa chi è ma agisce, Amleto sa bene tutto, ma non agisce. Lo psicoanalista Massimo Recalcati racconta il gioco della vita e il gioco del desiderio.
 
Il gioco è un momento fondamentale nella cultura di una comunità. A pochi mesi dalla trentunesima edizione moderna delle Olimpiadi, la studiosa del mondo classico Eva Cantarella ripercorre la storia dei giochi nell’antichità, indagandone l’etica, le relazioni tra i partecipanti, il significato e il valore della vittoria.
 
Le giornate avranno un calendario serratissimo di appuntamenti per approfondirà i temi della scrittura attraverso i rebus, della pedagogia, letteratura, infanzia e ovviamente sport, che nel pensiero comune spesso si allontana dal gioco.  
 
 
BRACHETTI, DIX E UN OMAGGIO A SCIANNA
Gioele Dix legge la Novella degli scacchi di Stefan Zweig, capolavoro che ruota su una decisiva e mortale partita a scacchi, mentre Arturo Brachetti, il più veloce trasformista del mondo secondo il Guinness Book of Records, si racconta in una serata di illusioni e viaggi fantastici. E da non mancare l’omaggio a Ferdinando Scianna, maestro della fotografia italiana. I suoi scatti ispirati al tema del gioco saranno in mostra nelle sale affrescate del palazzo comunale di Pistoia.
 
E ORA SI GIOCA DAVVERO
Domenica 29 maggio, alle 10.30, partenza da Palazzo Pretorio, in Piazza Duomo, per “Il gioco di Pistoia. Caccia ai tesori nascosti nella città”: una vera e propria caccia al tesoro, ideata per il festival, che permette ai concorrenti di esplorare cinque luoghi del centro storico di Pistoia, alla ricerca delle risposte necessarie per vincere. Sempre domenica, alle 16.30, in Piazza della Sapienza, è la volta del cruciverba ideato per i Dialoghi da Stefano Bartezzaghi, che sfida Davide Tortorella a risolverlo insieme al pubblico: un cruciverba che parla di giochi.
 
STUDENTI E VOLONTARI 
Tanti, tantissimi i volontari che contribuiranno alla riuscita della kermesse. In particolare tanta parte degli eventi sarà ”sulle spalle”  forti degli studenti delle scuole secondarie e universitari, che aiuteranno l’organizzazione e soprattutto si sfideranno (per gioco, ovviamente) in una gara di scrittura sul tema “Mettersi in gioco: una sfida all’individualismo”. La penna migliore leggerà il suo elaborato sul palco di piazza del Duomo. 
 
 A Pistoia c'è un Club di territorio Touring: ecco la scheda di presentazione e le ultime attività. 
Tutti i dettagli del festival su www.dialoghisull'uomo.it