Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Parco del Cilento (Sa): Oasi Fiume Alento

Parco del Cilento (Sa): Oasi Fiume Alento

Una visita in esclusiva per i soci e gli amici del Tci all’Oasi Fiume Alento, situata nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, un’area di 3.024 ettari che comprende gran parte del fiume Alento. Nel complesso è presente una diga in terra che, sbarrando il corso del fiume, origina un lago artificiale di circa 1,7 kmq. Lungo la sponda destra del corso d’acqua si sviluppa l’Oasi naturalistica, costituita da laghetti di importante valore ecologico, che ha lo scopo di contribuire a salvaguardare la ricchezza di biodiversità mediante attività di conservazione. L’integrità dell’habitat naturale dell’Oasi rappresenta ormai da anni un’originale attrattiva per i visitatori. 

L’Alento nasce a circa 900 m di quota dal Monte Le Corne (894 m), nella località Gorga del comune di Stio, all'interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Scorre in una valle ancora per gran parte incontaminata ricevendo il contributo di molti piccoli torrenti che ne incrementano progressivamente la portata. Nel territorio comunale di Prignano Cilento, il suo corso è sbarrato dalla diga dell'Alento, realizzata a cavallo degli anni ottanta e novanta del Novecento, che dà vita al lago di cui sopra.
Cuore vitale dell'area è il Fiume Alento (da cui il nome all’intera sub regione del Cilento: cis-Alento). Tale fiume, nel suo corso, attraversa vari habitat tipici del territorio quali la macchia mediterranea, la foresta a galleria e il bosco di latifoglie. Essi sono abitati da una ricca fauna con specie a rischio di estinzione, vedi la lontra.
L’Oasi è un paradiso faunistico e botanico da tutelare. Importante creazione dell’ingegneria idraulica, è stata la diga in terra dell’Alento, fondamentale polo idrico che ha generato un buon equilibrio tra ingegneria e ambiente. Il lago artificiale ha capacità di accumulo di 26 milioni di m3 di acqua ed ha importanza strategica per l’irrigazione di tutto il territorio. In questo specchio non è raro incontrare il piumaggio variopinto degli aironi cinerini e coturnici, di merli acquaioli e piccoli trampolieri, che sostano per dissetarsi.
L'oasi a monte della diga è caratterizzata da un parco verde animato da fontane e ruscelli, un’area giochi per bambini, sentieri attrezzati per brevi passeggiate e un sentiero escursionistico che costeggia il lago sulla sponda sinistra. Numerosi i punti di osservazione per l’avifauna (birdwatching). Sono presenti aree pic-nic attrezzate presso cui è possibile sostare in pieno relax. All’interno del parco c’è anche un garden bar ed un ristorante self service. Per visitare il complesso dell’Oasi è data la possibilità di noleggiare bici, bus elettrici e golf car. Per visitare il lago della diga è possibile effettuare gite in battello con guida inclusa.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
Come raggiungere il sito: autostrada A3, Salerno - Reggio Calabria, uscita Battipaglia. Prendere S.S. 18 e proseguire in direzione Agropoli. Continuare sulla variante S.S. 18 in direzione Vallo della Lucania. Uscita Diga dell’Alento.
- ore 10.00: raduno dei partecipanti (mezzi propri) davanti al cancello di ingresso / biglietteria dell’Oasi - Località Piano della Rocca - 84060 Prignano Cilento (SA);
- ore 10.15: verifica dei partecipanti, pagamento dei biglietti di accesso e informative ai partecipanti;
- ore 10.30: formazione di sottogruppi e ingresso nella struttura dell’Oasi;
- ore 13.00 circa: pranzo self service presso il ristorante “Sosta Mediterranea” ubicato all’interno dell’Oasi - il costo del pranzo è compreso nella quota di ingresso all’Oasi - con il seguente menù: Primo, Secondo e contorno, Dessert, acqua minerale e vino sono piatti tipici e gustosi grazie alla formula Km0 (filiera corta) con l’utilizzo di materie prime dei produttori locali;
- ore 15.00: ripresa della visita guidata;
- ore 17.00: termine della manifestazione.
Importante: si raccomanda abbigliamento sportivo e calzature leggere da trekking. Si consiglia anche un impermeabile, un berretto per il sole, una borraccia, un maglioncino per ovviare alle basse temperature all’interno dei cunicoli della diga.

È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Salerno inviando una email a
salerno@volontaritouring.it

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno il 26 maggio 2017.
Quota: .€ 18,00 da pagarsi alla biglietteria dell’Oasi. La quota comprende: l’ingresso all’Oasi, la visita guidata alla diga e ai sistemi di monitoraggio, la visita all’orto botanico, l’escursione naturalistica, il pranzo self service come descritto in precedenza. 
La quota non comprende tutto quanto non specificato nella “quota comprende”.
I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Salerno del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.