Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Padova: "The Renzo Piano Building Workshop. Pezzo per pezzo”

Padova: "The Renzo Piano Building Workshop. Pezzo per pezzo”

In occasione della sesta edizione della Biennale dell’Architettura internazionale Barbara Capocchin, la Fondazione Renzo Piano e il The Renzo Piano Building Workshop presentano “Pezzo per pezzo”, una mostra di oltre trent’anni di progetti di architettura del Renzo Piano Building Workshop.  La mostra, in collaborazione con la Fondazione Barbara Capocchin e la fondazione Stavros Niarchos, è al palazzo della Ragione di Padova dal 15 marzo al 15 luglio. Si tratta di trentadue ripiani espositivi con modelli in scala, progetti, schizzi, foto e video che spiegano il lavoro degli architetti e lo studio quotidiano del Renzo Piano Building Workshop.

IL COMMENTO DI RENZO PIANO.
“Mostrare l’architettura è un’impresa difficilissima. Niente può veramente sostituire l’esperienza diretta dello spazio costruito, la percezione della trama ibrida delle città, l’ascolto delle voci che la vita continuamente produce. Una mostra di architettura può invece trasmettere in modo immediato il processo complesso e condiviso attraverso cui gli edifici che progettiamo sono ideati, costruiti e poi abitati dalla gente. Una visione per frammenti composta anche con i disegni, i materiali e gli strumenti di questa ricerca paziente, gli stessi che si trovano sui tavoli da lavoro. Una mostra può raccontare il “making of” del nostro mestiere di architetti senza manipolazioni, facendo vedere un po’ tutto: prove, progressi, ma anche ripensamenti e pentimenti. L’allestimento, poi, può comunicare implicitamente un linguaggio, un intento espressivo. Per noi, da sempre, tutto questo ha a che fare con la poetica della leggerezza, della luce, del movimento. Abbiamo pensato al percorso espositivo nel Palazzo della Ragione di Padova come a una specie di girovagare tra mondi: quello sociale della polis che si trasforma; quello poetico dell’assenza di gravità; quello più strettamente progettuale della costruzione; quello ideale che considera l’arte come potente strumento di coscienza collettiva. C’è un continuo sconfinare tra questi mondi diversi, che inevitabilmente si confondono, si sovrappongono. I grandi tavoli monografici sono isole di un arcipelago. Al di sopra di essi, in alto, tutto vola, tutto è sospeso. L’idea dell’assenza di gravità – che caratterizza l’imprint, il modo di essere del nostro Renzo Piano Building Workshop – viene espressa semanticamente dal navigare leggero dei modelli e delle immagini nell’enorme volta del Salone del Palazzo della Ragione. Mi piace pensare che questa mostra possa essere, ancora una volta, il navigare nello spazio”.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club