Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Orvieto: "Torre Alfina, i castagneti de La Carbonara e la scoperta del Tesoro"

Orvieto: "Torre Alfina, i castagneti de La Carbonara e la scoperta del Tesoro"

Una piacevole e tranquilla passeggiata in un’area bella ma molto poco conosciuta, con la sorpresa finale di un gustoso pranzo contadino. Il quadrilatero di territorio fra Torre Alfina, Acquapendente, San Lorenzo Nuovo e Castelgiorgio, a cavallo fra Lazio e Umbria, ha la caratteristica di essere una vasta area agricolo forestale facilmente raggiungibile dalla più comuni direttrici viarie ma, allo stesso tempo, di avere un bassissimo indice di antropizzazione, tale da consentire un armonico equilibrio paesaggistico fra siti naturali e coltivi. Non è un caso che questa zona sia spesso scelta come location cinematografica.

Lasciate le macchine in corrispondenza di Torre Alfina, saliremo sul lembo di altopiano vulcanico della Carbonara attraversando un bosco misto di castagni e querce. Giunti in prossimità del casale Carbonara potremo scoprire la natura geologica specifica dell’estesa colata lavica consolidata. Si tratta di una roccia lavica diversa da quelle basaltiche delle aree limitrofe, il suo nome è “trachite” e, pur provenendo dai centri eruttivi del sistema Vulsino, assomiglia molto, per natura e aspetto, alle lave dell’Amiata. Il percorso prosegue lungo il margine del bosco (la cosiddetta area di “mantello” fra foresta e radure, in genere molto ricca di biodiversità) mentre il castagneto si fa più “puro”. Entriamo per un piccolo tratto in Umbria e attraversiamo la silenziosa contrada Poderetto per poi tornare nel Lazio dove arriviamo pian piano in vista dell’Agriturismo Il Tesoro. E sarà proprio un tesoro alimentare quello in cui ci immergeremo per conoscere meglio i sapori della tradizione contadina legati alla primavera: insalate di farro, formaggi, verdure dell’orto, focacce e vino bianco (oltre ad acqua, crostate con marmellate fatte in casa e caffè). Sazi e in compagnia percorreremo gli ultimi 2 km di facile cammino per tornare alle auto.

 

 

NOTE INFORMATIVE:  

Modalità di prenotazione | Ci si può prenotare telefonando allo 06-36005281 oppure scrivendo un'email a libreria.ptroma@touringclub.it e per aderire è necessario comunicare i dati del Socio e il recapito telefonico.

Modalità di pagamento | Le quote delle visite prenotate devono essere versate esclusivamente c/o il Punto Touring di Roma in Piazza Ss. Apostoli 62/65 ENTRO SETTE GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PRENOTAZIONE. I Soci possono inoltre pagare mediante autorizzazione al prelievo da carta di credito (che verrà effettuato al momento della prenotazione) inviando una comunicazione scritta via mail o fax al Punto Touring, oppure con bonifico bancario intestato a Touring Servizi Srl alle seguenti coordinate bancarie: Banca UBI codice Iban IT 42 W 03111 01646 0000 0003 5089 specificando la visita guidata e inviando la fotocopia del versamento al numero di fax 06-36005342 oppure via email all'indirizzo libreria.ptroma@touringclub.it  

Modalità di annullamento | Per motivi fiscali le eventuali disdette di visite giornaliere o di mezza giornata, non danno diritto ad alcun rimborso. Si potrà procedere al rimborso qualora la disdetta venga comunicata CON TRE GIORNI DI ANTICIPO e ci siano le premesse per una eventuale sostituzione (lista di attesa). In caso di annullamento della visita guidata le quote verranno rimborsate entro e non oltre 30 giorni dalla data dell’evento (qualora il pagamento fosse stato effettuato tramite bonifico, è necessario comunicare il proprio IBAN per ottenere il rimborso).

Altre informazioni utili: 

DIFFICOLTA’: media, dislivello basso 120 mt.  -  lunghezza totale 11 Km  -  durata 4,5 ore.

Sono richieste scarpe da trekking; possibilità di eventuali tratti fangosi.

Pranzo rustico presso Agriturismo “Il Tesoro” (facoltativo): euro 18 a persona (da pagare in loco)

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta