Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • "Napoli Teatro festival Italia"

"Napoli Teatro festival Italia"

Un mese intero di programmazione per il Napoli Teatro Festival Italia, giunto alla 9a edizione, organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival. Primo anno con la direzione artistica di Franco Dragone: 45 spettacoli in calendario, dal 15 giugno al 15 luglio, a Napoli e in diversi luoghi di particolare fascino di tutte le province della Campania, con uno sguardo allargato all'Europa , all’Oriente, al resto del mondo.

L’anteprima del Festival sceglie un luogo simbolico e si colloca su un’isola, nell’istituto penale minorile di Nisida, e prevede un omaggio ideale a Shakespeare e a Eduardo De Filippo, nella riscrittura de La Tempesta, in forma di mise en espace, con Michele Placido, la regia di Fabrizio Arcuri e le musiche originali di Antonio Sinagra.
 
In scena spettacoli di Michèle De Mey e Jaco Van Dormael, Shirin Neshat, Shiro Takatani, Françoise Bloch, Joël Pommerat, Brett Bailey, Katia e Marielle Labèque, Omar Abusaada, Robert Lepage, James Thierrée, Valery Fokin, Peter Sellars, Fabrice Murgia, William Kentridge, Svetlana Zakharova, Ali e Hèdi Thabet. Tra gli italiani: Federico Buffa, Ascanio Celestini, Carlo Cerciello, Emma Dante, Luca De Fusco, Lorenzo Gleijeses, Maurizio De Giovanni, Andrea Renzi e Pierpaolo Sepe, Punta Corsara…
 
LE PRIME
Tra le prime assolute segnaliamo Il funambolo di Jean Genet, messo in scena da Daniele Salvo; Le Troiane di Euripide messo in scena da Valery Fokin e Nikolay Roschin, la commedia musicale Frankenstein o'mostro, scritta e diretta da Sara Sole Notarbartolo, un esperimento drammaturgico che cuce insieme mito gotico e comicità partenopea, musica pop e canzone napoletana, in un ibrido stilistico, ‘o mostro, appunto.
E ancora, la vera storia della Cappella Sansevero è alla base della scrittura di Madre di pietà drammaturgia e regia di Riccardo De Luca (dall’omonimo libro di Beatrice Cecaro). In scena il racconto dei protagonisti, tra complici e vittime, di uno dei più efferati assassinii della storia di Napoli: il duplice omicidio ad opera di Gesualdo da Venosa della conserte Maria d’Avalos e del suo amante Fabrizio Carafa.

Vantaggio per i Soci

Biglietti ridotti per i soci Touring: 18 euro anzichè 30.
 
Per usufruire dello sconto, i soci Tci dovranno esibire la tessera di socio nelle due biglietterie ufficiali del festival di Villa Pignatelli - via Riviera di Chiaia 200, e di Teatro Mercadante – piazza Municipio 1.
Entrambe le biglietterie sono aperte dal lunedì al sabato ore 10-18, domenica ore 10-14.