Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Napoli: Orto Botanico

Napoli: Orto Botanico

Orto botanico (in Orto botanico (in latino, hortus botanicus) è un ambiente naturale ricreato artificialmente che raccoglie una grande varietà di piante categorizzate per scopi scientifici e per l'educazione dei visitatori. Il termine giardino botanico viene considerato un sinonimo di orto botanico anche se taluni considerano il giardino botanico come un ambiente a scopo di ricreazione e di studio mentre l'orto botanico avrebbe storicamente una funzione di produzione di sostanze medicamentose, in quantità sufficienti a rifornire un vicino ospedale.
L’Orto Botanico, tra i principali Orti Botanici d’Europa, prospetta sulla Via Foria, su di un terrapieno alto 7 metri, largo circa 300 metri, sostenuto da un muraglione monumentale a bugne.
Istituito nel 1807 con decreto di Giuseppe Bonaparte, impiantato con 10 anni di lavoro, grazie al sommo botanico Michele Tenore che ne fu direttore fino al 1861.
Idea già concepita dai Borbone, non attuata a causa delle vicende storiche della fine del Settecento a Napoli. Come recita l’Art 1 del Decreto di fondazione (… moltiplicazione delle spezie utili, … istruzione del pubblico...) si ravvisano gli scopi molteplici e lungimiranti dell’istituzione. Sotto la direzione Tenore le specie vegetali arrivarono a 9.000.
Durante la seconda guerra mondiale, si assistette al totale disfacimento della struttura (bombardamenti, occupazione da parte di civili in cerca di cibo ed acqua, truppe militari e mezzi, conseguente cementificazione ed uso dell’Orto come parcheggio di mezzi militari).
A partire dal 1948, si potè intraprendere una graduale ristrutturazione: fu costruita ex novo una rete di distribuzione idrica, fu restaurata la serra temperata e costruite piccole serre di lavoro. Sotto la direzione di Aldo Merola, dal 1963 al 1980, furono promossi nuovi contatti con gli altri Orti Botanici europei, scambi di materiali vegetali ed esperienze scientifiche, assunzione di personale specializzato, acquisto di macchine agricole, creazione di aree a tema (zone a carattere tassomico, zone a carattere ecologico).
Dopo il terremoto del 1980, furono restaurati il Castello, la serra monumentale e la lunga facciata.
L’Orto Botanico è attualmente annesso all’Università di Napoli Federico II.

Altre informazioni utili: 

È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Napoli inviando una email a: 
napoli@volontaritouring.it 
Le prenotazioni sono aperte.
.Trasporti: mezzi propri, Metro (linea 1 -fermata Museo-Cavour; linea 2 - fermata Cavour). Scarsa possibilità di parcheggio auto. 
Numero max partecipanti: 40 persone 
Quote: la manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Tci.
I soci e gli amici del Tci regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Napoli del Tci si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.