Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Museo di San Martino Le sezioni navale e teatrale e la farmacia

Museo di San Martino Le sezioni navale e teatrale e la farmacia

Sezione navale
Dopo una chiusura trentennale per motivi di fatiscenza degli ambienti, riapre a maggio 2008 la Sezione navale, in base a nuovi criteri espositivi e nel rispetto delle moderne misure di sicurezza e conservazione dei beni. L'eterogenea collezione qui conservata, il cui nucleo più consistente è arrivato al Museo di San Martino a seguito della cessione di parte del patrimonio della Real Marina al Ministero per la Pubblica Istruzione, costituisce una preziosa documentazione sulla Marina borbonica e post-unitaria. Il nuovo allestimento ruota intorno alle tre grandi imbarcazioni: la Lancia a ventiquattro remi, il Caicco turco e la Lancia di Umberto I. E' stata inoltre operata una selezione dei modelli navali al fine di profilare lo sviluppo storico e l'evoluzione tecnica dell'<<Armata di mare>>, con particolare attenzione al passaggio dalla vela al vapore, fino alle corazzate. Come ulteriore testimonianza è esposta una scelta di armi bianche e da fuoco, strumenti nautici e documenti cartacei.
La sezione dedicata al teatro, concepita nel 1901, costituisce un insostituibile punto di riferimento per la ricerca sulle rappresentazioni musicali e di prosa, dal Settecento al Novecento, con oltre millecinquecento testimonianze figurative e storiche. Raccoglie ricordi e curiosità legate alla storia della grande tradizione del teatro napoletano: dalle scenografie teatrali dell'architetto neoclassico Antonio Niccolini alla maschera di Pulcinella, dai bozzetti per la facciata ed i sipari del Teatro San Carlo ai ritratti dei protagonisti della musica e delle scene, come i due suggestivi busti raffiguranti Raffaele Viviani, uno di Vincenzo Gemito e l'altro di Saverio Gatto. Il nuovo allestimento ripropone, tra l'altro, il modello al vero della scena dello storico teatro San Carlino distrutto nel 1884, costruito per l'Esposizione Nazionale di Torino del 1898.
Bellissima la farmacia con vetri di Murano dei secoli XV e XVI.