Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Montagnana a teatro: "Sogno di una notte di mezza età" con Deborah Villa

Montagnana a teatro: "Sogno di una notte di mezza età" con Deborah Villa

Cosa succede ad una donna quando raggiunge i nannaranannannanni? Cambia. Ma il cambiamento fisico, umorale, psicologico, non è graduale come è stato fino ad ora e come giustamente deve essere.

Fidatevi esiste un punto di svolta (detto simpaticamente: punto di non ritorno) nel quale vi ritrovate catapultate senza neanche avere avuto il tempo di dire:  “Xanax”.

 

Il corpo cede, la memoria vacilla, l'umore è come quello di Smigol quando gli rubano l'anello e questo quando siete in buona. Quando siete in versione negativa siete delle infoiate sessuali così prepotenti che l'esorcista al vostro cospetto sembra un catechista. Il peggio è che a livello psicologico: diventate delle rocce. Non nel senso che vi sgretolate, no siete delle furie. Sapete chi siete, cosa volete, cosa NON volete e tutte le piccole e grandi insicurezze che vi hanno accompagnate fino ad ora svaniscono. Finalmente capite che una donna senza uomo non è sola ma libera. Tranquille, siamo donne! Nel giro di una settimana avrete almeno una ventina di nuove paranoie che non saprete come gestire, ripiomberete nell'atavica insicurezza e vi  innamorerete dell'ennesimo pirla che vale una cicca... masticata... da un troll... con l'alitosi.

Allora forse è bene iniziare a fare terapia, magari di gruppo, magari ridendoci su. Io la faccio: funziona.

 

Debora ci presenta uno spettacolo stand up un po' diverso dal solito. Monologhi comici e canzoni demenziali.

Debora ci tiene a precisare che le agghiaccianti canzoni sono state scritte insieme agli amici e Maestri: Savino Cesario e Carlo Fava. Per lamentele rivolgersi a loro.