Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Milano: Visita Tci alla " GAM di Milano - La Collezione Grassi -"

Milano: Visita Tci alla " GAM di Milano - La Collezione Grassi -"

Galleria d’Arte Moderna di Milano – Collezione Grassi (luogo Tci “Aperti per Voi”)
Questo  importante  nucleo  collezionistico  è  il  frutto  della  passione  per  l’arte  di  Carlo  Grassi  e  della  generosa donazione al Comune di Milano da parte della vedova, Nedda Mieli, avvenuta nel 1956 con la clausola che le opere fossero  esposte  in  memoria  del  figlio  Gino,  morto  volontario  ad  El-Alamein  a  soli  diciotto  anni. Carlo  Grassi (1886-1950) era un imprenditore di origine italiana, nato in Grecia e trasferitosi in Egitto a fine Ottocento, al Cairo ,dove divenne uno dei più noti produttori e commercianti di tabacco.

Egli trascorreva diversi periodi in Italia dove, oltre ad abitazioni a Roma e Milano, possedeva una grande villa a Lora, in provincia di Como. Proprio questa casa, quando con la moglie tornerà in Italia sul finire degli anni Trenta, sarà la sede principale delle sue ormai imponenti collezioni d’arte.

Oltre ad alcuni raffinati oggetti di arte asiatica e ad alcuni dipinti dal XIV al XVIII secolo, la Collezione Grassi vanta un nucleo significativo di opere dell’Ottocento italiano - Fattori, De Nittis, Boldini, gli Scapigliati milanesi, solo per fare alcuni nomi - e del Divisionismo – Previati, Segantini, Pellizza da Volpedo.

Ma la  raccolta  presenta  anche  un  vasto  arco  di  presenze  internazionali,  in  controtendenza  rispetto  al  gusto tradizionalista  di  una  gran  parte  della  critica  e  del  mercato  italiani  del  tempo. 

Le  opere  di  Manet,  Van Gogh, Cézanne  acquistate  dal  collezionista  costituiscono  oggi  le  sole  presenze  di  questi  celebrati  maestri  nei  musei milanesi. 

All’interesse  per  l’Ottocento  fa  seguito  la  passione,  sviluppata  da  Grassi  soprattutto  in  seguito  al  suo ritorno in Italia, per gli sviluppi della pittura contemporanea italiana: non mancano le opere dei protagonisti delle avanguardie - soprattutto Boccioni e Balla - come di quelli degli anni tra le due guerre - Morandi, De Pisis, Tosi e tanti altri. 

L’allestimento dell’architetto Ignazio Gardella, importante esempio della museografia italiana degli anni Cinquanta fortunatamente giunto sino a noi, è stato restaurato nel 2014.

In questa occasione il percorso espositivo è stato interamente ripensato, per accogliere, entro gli stessi spazi, anche la Collezione Vismara, precedentemente esposta al piano terreno della GAM.

 

Presso  la  Sala  da  ballo, inizierà  la  presentazione della  “La Collezione Grassi” con proiezione di immagini e a  cura  della  dott.ssa  Mirella  Gobbi,  perito  sulla pittura lombarda dell’Ottocento.

Dopodiche proseguirà la visita guidata al secondo piano della GAM

 

 

Quota individuale di partecipazione:  (per minimo 20 partecipanti)
 
Socio Tci      €  11,00
Non Socio    €  18,00
 
La  quota  comprende:   

-  visita  guidata  - assistenza  culturale  della  dott.ssa  Mirella Gobbi,  perito  sulla  pittura  lombarda dell’Ottocento

-  noleggio  di  radio-cuffie 

- biglietto  d’ingresso  alla  GAM  solo  per  i  NON  SOCI  Tci -

-  assistenza  di  un  console  Tci

-  assicurazione RC e infortuni

 

Informazioni e prenotazioni:
 
- presso l’Area Consoli TCI in corso Italia, 10 - Milano -

Tel. 02/8526.820  da lunedì a venerdì solo la mattina dalle 9.30 alle 12.30  

 

-  di  persona  il  pomeriggio  da  lunedì  a venerdì dalle 14.30 alle 17.00 

 

 

Altre informazioni utili: 

Il giorno della visita sarà attivo il cellulare 348/4925708, solo per comunicazioni urgenti

 

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione:
I  pagamenti  si  ricevono entro venerdì 7 ottobre 2016:   

 

- di persona  presso  l’Area  Consoli  della  sede  TCI  in corso Italia, 10 - Milano,

da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 17.00

 

o tramite:

 

- c/c postale, n. 5264 intestato a Touring Club Italiano corso Italia, 10 – 20122 Milano

 

- bonifico bancario intestato a Touring Club Italiano presso
Banca  Popolare  di  Bergamo,  cod. Iban: IT46  R05  4280  1601  0000  0000  0271.

 

- Per  i  pagamenti  tramite  posta  o banca occorrerà indicare nella causale: nomi dei partecipanti, destinazione e data della visita e la dicitura “Area Consoli  TCI”. 

 

La  ricevuta  dell’avvenuto  pagamento  andrà  trasmessa  via  fax  al  numero  02/8526.594. 

La prenotazione si intende perfezionata solo al ricevimento della suddetta documentazione da parte del nostro ufficio.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club