Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Milano Malpensa: Helidon Xhixha. Everlasting

Milano Malpensa: Helidon Xhixha. Everlasting

Per la Porta di Milano, Helidon Xhixha ha creato un'opera composta da dodici pilastri in acciaio inossidabile lucidati a specchio, posizionati davanti a nove pannelli che riproducno il Cenacolo vinciano.
Le colonne rappresentano i dodici apostoli e sono disposte simmetricamente intorno alla più grande, che rappresenta Cristo. L'armonia della composizione è interrotta dall'utilizzo dei materiali, mirato ad escludere visivamente la figura di Giuda Iscariota, il cui pilastro è fuso in acciaio cortèn non riflettente.
 
Questa differenziazione dei materiali riprende la disposizione dei personaggi leonardeschi, che separa il bene dal male. Infatti le colonne di acciaio inossidabile danno idea di leggerezza, luminosità e flessibilità rispetto a quella opaca, statica, in acciaio cortèn che rappresenta Giuda.
Xhixha in questo modo trasforma la scena biblica vinciana in uno spazio tridimensionale, ma non solo: sottolinea l'universalità del capolavoro superando il significato religioso dell'opera.
 
“La perfetta simmetria e la linearità logica delle sculture - afferma lo stesso Xhixha - valgono tanto per i pilastri di acciaio quanto per la composizione di Leonardo da Vinci e simboleggiano il messaggio del numero dodici nell’ordine universale. Le forme chiare e semplici richiamano l'universalità pura, che si trova oltre la superficie splendente dell’opera, così come tra le diverse religioni e credenze”.
 
La scelta di Malpensa come location dell'opera, inoltre, non è casuale: infatti l'aeroporto è inteso come punto di collegamento fra diversi luoghi e tempi, che agisce come ponte fra l'osservatore e la pittura rinascimentale, fra il XV secolo e i giorni nostri, sottolineando l'atemporalità del messaggi di Leonardo. Si esce dal canone della pura rappresentazione per immergersi in un ambito evocativo, simbolico, in un'atmosfera che dona la possibilità di interazione fra opera e pubblico, nonchè un dialogo dell'opera stessa con l'ambiente circostante.
Altre informazioni utili: 
Ingresso libero