Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Milano: la Milano dei Visconti

Milano: la Milano dei Visconti

Il Castello, Piazza dei Mercanti, Cripta di S.Giovanni in Conca...ed altro

I Visconti, per secoli signori di Milano, avevano in realtà origini molto modeste. Erano infatti i signori di Massino (l'attuale Massino Visconti, piccolo villaggio sulle rive del Lago Maggiore, dove risultano presenti dal XII secolo come vassalli arcivescovili. Il cognome deriva dal latino vice comites, letteralmente i vice conti. Alla funzione di visconti, o vicari del conte, si collega l'adozione dell'insegna recante una vipera che ingoia un rosso saraceno.
Ben presto la famiglia si suddivise in diversi rami, alcuni dei quali investiti di feudi lontani da Milano, mentre il ramo che diede alla città la dinastia signorile viene fatto discendere da Umberto, deceduto nella prima metà del XII secolo.
Dopo la nomina di Gian Galeazzo a duca di Milano (1395) i Visconti affidarono ai letterati di corte la redazione della leggenda relativa alla genealogia familiare che faceva risalire le origini ad ascendenze troiane, individuando come capostipite Anglo, figlio di Enea, a cui venne attribuita la fondazione di Angera.

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 10.00 - Ritrovo a Milano, in Piazza dei Mercanti sotto il porticato del Palazzo della Ragione, spiegazione della formazione di questo spazio politico e presentazione dei monumenti che si affacciano sulla piazza.

Ore 10.30 - L’itinerario prosegue con la visita al Duomo, di cui si illustrano gli interventi di età viscontea.

Ore 11.30 - Visita alla chiesa di San Gottardo al Palazzo Reale, dove si ammirano il monumento sepolcrale di Azzone Visconti, e l’affresco giottesco della Crocifissione.

Ore 12.45 - Pausa pranzo libera.

Ore 14.00 - La visita riprende al Castello Sforzesco, dove, una volta illustrata la genesi del complesso, si visitano in particolare le sale I e 2 dove spiccano i monumenti sepolcrali di Bernabò Visconti e della moglie Regina della Scala nonché preziosi lacerti di affresco dalla chiesa di San Giovanni in Conca.

Ore 14.45 - Si prosegue con la visita alla cripta di San Giovanni in Conca, suggestivo luogo, dove è possibile vedere anche alcuni resti di edifici romani preesistenti all’edificazione della chiesa. In questo spazio verranno presentate alcune letture relative alla figura d Benabò Visconti.

Ore 15.30 - Utilizzando i mezzi pubblici si raggiunge la basilica di S. Eustorgio, dove si possono ammirare le arche  viscontee e la splendida cappella Portinari. Anche in questo spazio verranno presentate delle letture riguardanti vari esponenti della casata viscontea.

Ore 17.30 - Termine della visita.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club