Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Memoires apre la stagione della Galleria Spazio Arte 24

Memoires apre la stagione della Galleria Spazio Arte 24

Le colline dalla conformazione inconfondibile che fanno da corona alla città di Dogliani, capitale delle Langhe sud-occidentali saranno sfondo della stagione espositiva e culturale della Galleria  Spazio Arte 24. Si parte sabato 29 marzo con la collettiva “Memoires”, un tributo alla ricchezza creativa italiana.
 
SPAZIO ARTE 24. Nasce con la volontà di promuovere l’arte “nuova”, quella contemporanea e punta su artisti  locali, nazionali ed internazionali che vogliono crescere nell’arte e per l’arte.
Sergio Rossi, Claudio Lorenzoni e Alessandro Allocco che gestiscono lo spazio, inaugureranno la stagione proponendo nuovi talenti artistici e letterari e personaggi del gotha culturale italiano. Le mostre d’arte, le presentazioni letterarie, conferenze e workshop saranno innovative, pur muovendosi nel rispetto della tradizionale ospitalità, buona cucina e buon vino di questo bellissimo pezzo d’Italia.
 
MEMOIRES. Dieci gli artisti coinvolti: Costanza Bodi, Corrado Buzzi, Anna Elena Gerardi, Maura Maglione, Carla Molinari, Davide Muroni, Enrico Scarsi, Stefano Serra, Vitello Tonnato, Giorgio Trovato. Presenteranno  un viaggio attraverso le memorie che  costruiscono l’identità, l’individuo e  che ci aiutano a riconoscere, a tutelare, conservare,  valorizzare, gestire, godere e capire la nostra vita,  trasmettendo attraverso l’interpretazione personale la visione di un futuro alla memoria collettiva. Il percorso di “Memoires” spazia tra grandi e piccoli temi come il disegno di nuvole perse  nel cielo mai statiche, mai uguali, sempre in movimento  come in movimento sono i nostri pensieri. Attraverso le loro opere, le tecniche sempre nuove i fotografi d’eccezione che partecipano alla mostra presenteranno  un viaggio attraverso il tempo e lo spazio che  costruisce l’identità, l’individuo e  che ci aiuta a riconoscere, a tutelare, conservare,  valorizzare, gestire, godere e capire la nostra vita,  trasmettendo attraverso l’interpretazione personale una possibile  visione di un futuro da consegnare  alla memoria collettiva e condivisa.  Il finissage dell’esposizione vedrà la presentazione del libro “Sono chi desidero di essere … e non faccio caso alle lettere nere” di Anna Elena Gerardi.