Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Mantova: Gugliemo Gonzaga e la musica

Mantova: Gugliemo Gonzaga e la musica

La Basilica Palatina di Santa Barbara, inserita nel complesso di Palazzo Ducale di Mantova, fu costruita su progetto dell'architetto mantovano G.B. Bertani tra il 1562 e il 1572 per volere del duca Guglielmo Gonzaga.
Divenne sede di grandi cerimonie liturgiche corredate da musiche sacre, volute dal duca stesso, che si avvalevano anche del prezioso organo di Graziadio Antegnati, tutt’ora funzionante. Il tempio è a unica navata preceduto da un vestibolo con tre cappelle per lato; il presbiterio è rialzato e sotto di esso si imposta una cripta. L’ampiezza delle cappelle mediane vizia la forma del complesso che tende a somigliare ad una pianta a croce greca sormontata da una grande lanterna quadrangolare.
 
I Volontari del Touring Club Italiano accolgono i visitatori in Basilica Palatina di Santa Barbara sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 18.
 
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio la Basilica sarà animata da una presentazione della nuova edizione critica delle Messe Mantovane a 5 voci di Giovanni Pierluigi da Palestrina a cura di Ottavio Beretta (Lucca, LIM, 2016).
Esecuzione della Missa in Dominicis diebus a cura della Cappella Musicale di S. Barbara (Direttore. Umberto Forni).
Intervengono: Yoko Sugai, canto; Nina Cuk, alto; Enrico Imbalzano, tenore; Federico Zandonà, quinto; Andrea Favari, basso; Luigi Paganotto, gregoriano.
 
Le famose Messe Mantovane di Giovanni Pierluigi da Palestrina sono state composte grazie al rapporto che il duca Guglielmo Gonzaga ha intrattenuto con uno dei più grandi musicisti del Rinascimento. Dopo il lavoro del musicologo danese Hnud Jappesen del 1954, questo volume rappresenta un punto fondamentale sia per le novità emerse negli ultimi decenni nella trascrizione della musica antica, sia per l'ampio apparato storico-critico che contiene. Il curatore si occupa del patrimonio di S. Barbara da trenta anni e ha già pubblicato ampia parte del corpus delle messe mantovane commissionate dal duca Gonzaga. Federico Zandonà, compositore e direttore del Conservatorio di Verona, offre una stimolanete analisi musicale.
La presentazione prevede estratti da una messa mai eseguita prima (non compresa nel volume del 1954), ennesimo gioiello della grande arte palestriniana.
Altre informazioni utili: 
Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.
In collaborazione con: