Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Lauro (AV): Museo Umberto Nobile e Castello Lancellotti

Lauro (AV): Museo Umberto Nobile e Castello Lancellotti

In esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano visita a Lauro.
Lauro è situata nella bassa Irpinia, al centro di una boscosa valle, circondata da una catena di monti, aperta ad ovest verso il nolano.
Mentre le cime della collana di monti superano i mille metri, con il Pizzo d'Alvano (1.133 m) e il Monte Cresta (1.108 m), Lauro si culla tra di essi ad altezze che variano tra un minimo di 138 e un massimo di 847 m sopra il livello del mare.
In collaborazione con l’Associazione Pro Lauro.

Lauro: le più antiche testimonianze dell'agglomerato laurenze risalgono all'età romana.
Dal Medioevo all'età napoleonica Lauro fu un importante feudo marchesale. Nel 1799 l'intero abitato uscì quasi indenne dall'incendio appiccato dalle truppe francesi, giunte nel Vallo per punire la posizione assunta dalla popolazione nei confronti della Repubblica Partenopea.
La storia di Lauro conserva anche il ricordo romantico di Umberto Nobile, professore ordinario di Costruzioni Aeronautiche dell'Università di Napoli, generale dell'Aeronautica Italiana (Corpo Ingegneri) progettista, nativo del comune ed autore, nel 1926 e nel 1928, di due straordinarie imprese aeronautiche al Polo Nord realizzate a bordo di dirigibili di sua creazione.
Palazzo Pignatelli: l'edificio, che ha subito grandi cambiamenti e trasformazioni attraverso i secoli è famoso per le sue grottesche di tipo vasariano, ed è attualmente sede di due musei. Il primo è il Museo Umberto Nobile e dei Dirigibili Italiani. Inaugurato nel 1988, il museo è articolato in varie sezioni, volte ad illustrare le spedizioni del generale Umberto Nobile. Vi si conservano vari ed interessanti cimeli e documenti donati al museo dagli eredi di Nobile e dall'Aeronautica Militare. Il Museo d'Arte NaÏf, di rilevanza europea, si trova invece al piano terra ed espone opere di pittori NaÏf italiani e stranieri, come La Marioli, Guastalli, Ludmilla, Prato.
Castello Lancellotti: di origine longobarda-normanna il castello è citato per la prima volta in un documento del 976. Fu incendiato dei francesi nel 1799. L'edificio, che appare oggi cosi come fu ricostruito nel 1872 dal principe Filippo Massimo Lancellotti, fu inaugurato in quello stesso anno nel giorno della festa dei santi patroni il 25 agosto, e si presenta in uno stile architettonico composito gotico, rinascimentale, neoclassico, barocco. Il castello si erge in un piccolo ed elegante giardino dell'Ottocento, con al centro una fontana circolare, che in precedenza faceva parte di un grande parco seicentesco poi distrutto durante gli eventi del 1799. Alla destra del portale ligneo rinascimentale, è la scuderia che conserva una notevole statua seicentesca. Sul fondo un piccolo portale introduce al giardino segreto, mentre alle spalle sono situati la cappella di famiglia e parte degli appartamenti privati. Di fronte al viale un breve ponte unisce la corte alla dimora.
Via Terra: è l'antica e suggestiva stradina che attraversa una parte del borgo medievale, tra la rocca del castello e l'antica cinta muraria. Lungo il percorso si possono ancora osservare elementi architettonici riferibili al XI e XII secolo, periodo della signoria dei Sanseverino.
Villa Imperiale Romana: si tratta di un imponente complesso termale che risale al I sec. a.C., disposto su vari livelli, ancora oggi ben conservati, tra essi il frigidarium (stanza del bagno freddo) il calidarium (stanza del bagno caldo) ed un tepidarium (ambiente di attesa). Conserva anche preziosi mosaici di madreperla e conchiglie azzurre.

 

Altre informazioni utili: 

Programma di massima
- ore 10.00: ritrovo dei partecipanti (mezzi propri) presso la Piazza del Municipio di Lauro (AV) - saluti istituzionali;
- ore 10.15: visita al Museo Nobile in Palazzo Pignatelli (sec. XVI);
- ore 11.15: visita al castello Lancellotti (sec. X - XX);
- ore 12.30: visita al centro storico di Lauro: via Terra (sec. XII), piazza Municipio, via Lancellotti, Arco di Fellino;
- ore 13.00: pranzo libero o presso ristorante “Pace tra gli Ulivi” - via San Giovanni del Palco 32 - 83020 Taurano (AV) al costo di 25 euro a persona con il seguente menù: Antipasto, Primo (da scegliere tra due o tre diversi al momento della prenotazione), Secondo (tra più tipi, da scegliere al momento della prenotazione, con contorno di patatine e insalate), Dessert (Frutta), acqua minerale, vino e caffè. - prenotazione libera a carico dei singoli partecipanti entro il 15 marzo (tel. 081.8245723).
- ore 15.30: visita alla Villa Romana di età Imperiale di S. Giovanni del Palco (sec I a. C.);
- ore 16.15: visita alla chiesa del Convento di S. Giovanni del Palco (sec. XIV -XIX);
- ore 17,15: termine della manifestazione.

Partecipanti: max 50 persone

È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” inviando una email a: 
giacinto.pelosi@tin.it
Quote: la manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Touring Club Italiano. 
Il costo per la visita guidata e per i biglietti di ingresso è di 7,00 euro a persona da riconoscere all’Associazione Pro Lauro.
I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Le prenotazioni sono aperte.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.