Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • La Giornata Bandiere arancioni a San Ginesio

La Giornata Bandiere arancioni a San Ginesio

Ore 9,30:  ritrovo presso l'Ufficio Turistico I.A.T. (sede Municipio - via Capocastello, 35) per ritito "Sacchetto della Qualità" (Brochure di San Ginesio, pianta della città, materiale informativo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, materiale informativo della Regione Marche, DVD della Regione Marche).

 

Ore 10,00: trasferimento presso l'InfoPoint di piazza Alberico Gentili e partenza per la visita guidata gratuita (Alberico Gentili, Museo Pinacoteca S. Gentili, Colle Ascarano, Chiesa SS Tommaso e Barnaba, punti panoramici, Ospedale dei Pellegrini, Porta Picena, via dei Tiratori, mura castellane) con particolare riferimento all'Ospedale dei Pellegrini.

 

OSPEDALE DEI PELLEGRINI

Due ordini d’archi in pietra dorata in fuga davanti a un giro di mura possenti, contro lo sfondo di una porta castellana. La quinta d’oro che da il benvenuto a San Ginesio.
Entrando a San Ginesio dalla Porta Picena, sulla destra si profila l’Ospedale dei Pellegrini, detto anche di San Paolo, rustica costruzione anteriore al XIV secolo, formata da un basso porticato con archi a sesto ribassato sul quale poggia un elegante loggiato di epoca successiva.
Rarissimo esempio conservato integro di “domus hospitalis“, aveva all’origine la funzione di ospitare i pellegrini in transito verso Loreto o verso Roma.
Tra le altre “domus hospitales” di San Ginesio l’Ospedale dei Pellegrini fu quella che conservò nei secoli la destinazione e il significato che noi oggi diamo alla parola ospedale.
Tale istituzione di pubblica assistenza e quella che era stata la chiesa di S. Paolo, fondati prima dell’anno 1295 dal Municipio di San Ginesio furono sostenuti dalla Municipalità e dall’opera benemerita di alcune Confraternite.

 

Info: 0733.652056 - info@sanginesio.sinp.net