Scopri il mondo Touring

La Boheme

Dopo l’affermazione ottenuta con «Manon Lescaut» nel 1893, Giacomo Puccini prende in considerazione come soggetto per la sua opera successiva le «Scènes de la vie de bohème» di Henri Murger, un romanzo d’appendice pubblicato a puntate, più di quarant’anni prima, nella rivista parigina «Le corsaire Satan» (1845-1849), e trasformato, poi, dallo stesso Murger e da Théodore Barrière, in una pièce in cinque atti, rappresentata con successo nel 1849. La stesura del libretto viene affidata dall’editore Giulio Ricordi ai letterati Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, un binomio artistico destinato ad affiancare il compositore lucchese per più di un decennio.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club