Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Il complesso di San Salvatore in Lauro

Il complesso di San Salvatore in Lauro

Dove

Roma

Quando

Sabato 12 Marzo 2011
10

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
10.00

Contatti

Telefono di riferimento: 
06/36005281
Fax: 
06/36005342
Indirizzo mail: 
libreria.ptroma@touringclub.it
Console accompagnatore: 
Gabriele Rossoni
Presenza guida: 
No

La chiesa deve il nome, secondo la tradizione, ad un boschetto di lauri che esisteva nelle vicinanze, ed è citata come Salvatori de Lauro nel Catalogo di Cencio Camerario del 1192, con una rendita presbiteriale di 6 denari. Annesso alla chiesa fu fatto costruire dal cardinale Latino Orsini, nel XV secolo, un convento di San Giorgio, affidato ai Celestini.
La chiesa originale, che Sisto V aveva eretto in titolo cardinalizio nel 1587, andò però distrutta in un incendio (che lasciò intatto il convento), nel 1591. Il titolo fu soppresso da Clemente X Altieri nel 1670, ma già nel 1668 il complesso era passato in proprietà del Pio Sodalizio dei Piceni, al quale ancora appartiene, divenendo così la "chiesa nazionale" dei marchigiani a Roma, mentre il convento veniva destinato a collegio per venticinque alunni di medicina e legge. Il sodalizio ne ottenne nel 1862, sotto gli auspici del marchigiano papa Pio IX, la dedica alla Madonna di Loreto, loro patrona.
Oggi la chiesa è ritornata (dal 2007) titolo cardinalizio, mentre il complesso monastico ed il suo chiostro rinascimentale sono sede di mostre e manifestazioni culturali, oltre che dell'attività del Sodalizio. Il 1º aprile 2009 la chiesa ha ricevuto in dono una reliquia di papa Pio IX, cui è stato posto un busto in marmo.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club