Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Grosseto: Cicloraduno Fiab, ventottesima edizione

Grosseto: Cicloraduno Fiab, ventottesima edizione

La Maremma grossetana sarà lo scenario naturale per il prossimo cicloraduno della Fiab, una bella occasione per iniziare l’estate in bicicletta. Dal 20 al 26 giugno Grosseto farà da base per almeno due o tre itinerari giornalieri e per tante iniziative dedicate alla cultura ciclistica che sempre più sta incrociando i temi ambientali. Non è un caso che a sostenere Fiab nell’organizzazione dell’evento sia il Centro per lo sviluppo sostenibile di Legambiente, che ha sede proprio nella frazione grossetana di Rispescia.  
 
Due le possibilità per gli appassionati, tra una formula settimanale e una formula weekend, che inizierà solo giovedì 23. Protagonista sarà la Maremma, a cui verranno dedicati un tema per ogni giorno del raduno:  le produzioni enogastronomiche di qualità, la storia antica e gli etruschi, le zone costiere e il mare, le ferrovie dimenticate, le tradizioni contadine, la palude e le bonifiche.
 
 
A mettere sulla buona strada i ciclisti saranno i due grandi itinerari a lungo raggio della rete nazionale Bicitalia, la Ciclovia Tirrenica (itinerario Bicitalia 16), e la Ciclovia dei due Mari Grosseto-Fano (Bicitalia 18), gli assi portanti delle pedalate che saranno suddivise un po’ “per tutte le gambe”: brevi per le famiglie, medi e lunghi per cicloturisti più esperti, mountain bike per gli appassionati del fuori strada.
 
La novità di questa ventottesima edizione sarà quella di rendere il Cicloraduno evento “a impatto ambientale zero”. Per farlo sarà necessario rispettare una serie di parametri che vanno dalla fornitura del cibo e delle bevande a filiera corta, allo smaltimento dei rifiuti, fino alla misurazione delle emissioni prodotte e la loro compensazione.