Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Giornata Bandiere Arancioni a Barberino Val d'Elsa

Giornata Bandiere Arancioni a Barberino Val d'Elsa

Apertura prenotazioni martedì 27 settembre 2016

Chiusura prenotazioni giovedì 7 ottobre 2016 ore 13,00

E' necessaria la prenotazione di un minimo di 15 partecipanti - max 35 partecipanti

 

RITROVO:

0re 8,30 davanti all'Ufficio Informazioni Turistiche del Comune – p.tta Pellegrini, 2 - BARBERINO VAL D'ELSA (dentro il centro storico nei pressi della Porta Fiorentina)

REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI E PAGAMENTO DELLA QUOTA DI € 20,00 che comprende il pranzo, e l’intero percorso con le guide, ridotto ad € 15,00 per i ragazzi sotto i 14 anni, ed a € 10,00 per i bambini da 5 a 10 anni;

 

ore 9,00 ca inizio Visita del centro storico del capoluogo (durata circa 30m.). Dopo la visita al centro storico sono previsti due percorsi:

1) un trekking della durata di circa ore 5, illustrato di seguito come “Primo Percorso”e

2) un secondo percorso con i mezzi propri illustrato come “Secondo Percorso”.

 

Primo percorso: (trekking Lunghezza: 8 Km. ca; dislivello: 250 m.; Difficoltà: media - vedi planimetria)

ore 9,30 partenza da Barberino Capoluogo parcheggio dedicato ai partecipanti alla giornata situato in Via Cassia n°26 che sarà segnalato con due bandiere arancioni ed un cartello specifico, per raggiungere con le auto il punto di partenza del percorso a piedi che si trova lungo Strada di Petrognano-Semifonte, prima della Villa Capponi proprietà Venerosi Pesciolini.

Da qui l'itinerario proposto per il trekking, organizzato con la proloco-gruppo archeologico ACHU: una passeggiata suggestiva e rilassante di circa otto chilometri complessivi, tra importanti testimonianze storiche delle colline della Valdelsa, tra boschi, ruscelli, oliveti, vigneti e antichi poderi fino alla Valle di Scheto dove è previsto la sosta per il pranzo.

Durante il percorso visiteremo la “Fonte di Santa Caterina” e la Cappella di San Michele Arcangelo detta usualmente “Cupola di S.Donnino”. La storia di questi luoghi ci sarà raccontata da un appassionato della materia. La Cappella, costruita nel 1588 dall'architetto Santi di Tito con il permesso di Fernidando I de' Medici, riproduce in scala 1:5 la cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze ed indica il luogo esatto in cui anticamente sorgeva il centro della città di Semifonte, distrutta dalle milizie fiorentine insieme ai mercenari mandati da Siena nel 1202.

Il gruppo prosegue quindi lungo il torrente Agliena, dove troveremo le famose “BRIGLIE” antiche opere di ingegneria idraulica menzionate da Leonardo da Vinci nel Codice Amner.

alle ore 13.00 – ca ci ritroveremo insieme all'altro gruppo dei partecipanti che hanno scelto il programma 2) c/o l’azienda agricola “la Spinosa” dove sarà possibile effettuare il pranzo, previsto per le ore 13,30 con un buffet di prodotti tipici toscani tutti biologici (affettati, formaggi, fagioli zolfini, pasta d’autunno, vino etc),.

 

alle ore 15,00 ca Il percorso riprende per i due gruppi in maniera distinta: il primo percorso continua a piedi lungo il torrente Agliena e le sue BRIGLIE per arrivare alla cantina della Fattoria “VILLA SPOIANO” che è raggiungibile in un’ora e mezzo di cammino ca. Qui sarà possibile effettuare una visita guidata della cantina e per chi lo desidera una degustazione di tre vini dell'azienda (chianti – rosato e bianco). Il costo aggiuntivo è di € 5,00 a persona, da pagarsi direttamente in azienda (max 35 partecipanti)

 

A “VILLA SPOIANO” sarà disponibile una navetta che accompagnerà i partecipanti a prendere le auto lasciate al mattino lungo la via di Petrognano.

 

Secondo Percorso:

TUTTO COME IL PERCORSO PRINCIPALE fino alla ore 9,30 e poi:

ore 9,30 ca partenza con i propri mezzi per la suggestiva località di S.Appiano dove visiteremo la bellissima e suggestiva Pieve romanica. Spesso indicata come la più antica del Chianti, di antichissime origini divenne un possedimento del Vescovo di Firenze a partire dal 990. Un'altra particolarità di Sant'Appiano, che lo rende unico, sono certamente i resti dell'antico Battistero crollato nel 1800. Infatti è l'unico edificio nel contado fiorentino a presentare i resti di un battistero autonomo dalla chiesa.

ore 11,00 ca visita alle antiche cantine della Fattoria di Sant’Appiano, che si trova a pochi passi dalla Pieve, dove saremo accolti dai proprietari che ci racconteranno un po’ della loro storia.

ore 12,00 Visita alla Cappella di San Michele Arcangelo a Semifonte (Cupola di San Donnino) ascoltandone la storia narrata da un appassionato della materia. La Cappella, costruita nel 1588 dall'architetto Santi di Tito con il permesso di Fernidando I de' Medici, riproduce in scala 1:5 la cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze ed indica il luogo esatto in cui anticamente sorgeva il centro della città di Semifonte, distrutta dalle milizie fiorentine insieme ai mercenari mandati da Siena nel 1202.

Da qui sarà possibile arrivare con un piccolo percorso a piedi alla "Fonte di Santa Caterina" della anche "la Fonte del Latte" sito recentemente ripristinato, legato alla storia di Barberino e della Santa Caterina da Siena, adesso questo luogo, davvero magico, è accessibile a tutti.

ore 12,45 partenza dai luoghi di Semifonte per riunirsi con il gruppo del trekking, per il pranzo previsto per le ore 13,30 ca presso l’azienda Agricola "LA SPINOSA" situata in Via delle Masse, 15 con un buffet di prodotti tipici toscani tutti biologici (affettati, formaggi, fagioli zolfini, pasta d’autunno, vino etc).

Alle ore 15,00 è previsto di riprendere il percorso verso la frazione di Vico d’Elsa.

Alle ore 15,30 ca arrivo presso la Fattoria Majnoni Guicciardini, in via due giugno n° 10 Vico d’Elsa dove sarà possibile visitare una minuscola e prodigiosamente affrescata cappellina, opera di un eccellente pittore seicentesco, Giovanni da san Giovanni, dedicata alla Madonna ed agli episodi della sua vita.

 

Alle ore 16,00 il gruppo riprende la strada per arrivare al "Giardino sottoVico" che collocato, sulla valle dell’Elsa con di fronte Cusona e San Gimignano, ospita una collezione unica di piante grasse offrendo una visione di particolare suggestione. La varietà delle forme, dei colori dei diversi esemplari danno vita ad un ambiente irripetibile. L'obiettivo è cogliere l’occasione di questa unicità per farne un luogo di integrazione, di esperienza, di conoscenza attraverso l’ascolto, la convivenza, l’accettarci prendendo esempio dalle piante.

 

Info e prenotazioni:

tel. 0558052214 - l.fontani@barberinovaldelsa.net

tel. 0558075319 - ufficioturistico@barberinovaldelsa.net