Scopri il mondo Touring

Genova: Suq

L’integrazione più che un desiderio è oggi una necessità. Pena impoverire la propria vita e privarsi di colori, suoni e sapori che non ci appartengono ma colorano la nostra esistenza quotidiana.
È con questo spirito che è nato Suq, il festival delle culture che dell’integrazione ha fatto la propria bandiera. In questo bazar dei popoli, nel senso più positivo e creativo del termine, simbolo d’incontro e di dialogo – che è in effetti la parola chiave di questa edizione, incentrata su Sudafrica e Ruanda e tema di una rassegna teatrale – per 15 giorni si incontrano genti da 35 Paesi, rappresentati da iniziative e progetti, anche umanitari: in accordo con cui si celebra la Giornata del Rifugiato nel nome di don Gallo, nello spirito di “accoglienza dell’altro”.
Tutti insieme per condividere culture, gastronomie, spettacoli di teatro civile, con la partecipazione fra gli altri di Ascanio Celestini e Moni Ovadia, laboratori per bambini, danza, dibattiti. Importante elemento di fusione è la cucina globale, qui presente nelle sfumature più esotiche, che insieme all’artigianato da tutto il mondo connota il senso di diversità creativa.

Elena Del Savio