Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Firenze: visita Tci alla mostra “1966 D'acqua e fango 2016“

Firenze: visita Tci alla mostra “1966 D'acqua e fango 2016“

Dove

Indirizzo evento: 
Studio di Piero Bargellini
via delle Pinzochere n.3 a Firenze

Quando

Sabato 26 Novembre 2016
ore 16

Ritrovo

Come arrivare: 

da Piazza Santa Croce prendere Largo Bargellini e svoltare alla seconda a sinistra in via delle Pinzochere. 

 

Dalla Stazione di Santa Maria Novella: 
Prendere il bus C2 Direzione Beccaria, scendere alla fermata Teatro Verdi e proseguire a piedi fino a Largo Bargellini, svoltare a sinistra e imboccare via delle Pinzochere.

 

Da Piazza Beccaria prendere il bus C3 direzione Leopolda  scendere alla fermata Pepi e proseguire in direzione Piero Bargellini svoltare a sinistra e qui imboccare poi  la prima via a sinistra Via delle Pinzochere

Ora di ritrovo: 
ore 16

Contatti

Organizzatore: 
Club di Territorio di Firenze
Telefono di riferimento: 
347/0104441
Cellulare: 
347/0104441
Indirizzo mail: 
firenze@volontaritouring.it
Console accompagnatore: 
Elisa Bonini
Presenza guida: 
Referente: 
Elisa Bonini

Firenze: visita Tci alla mostra “1966 D'acqua e fango 2016

L’iniziativa è in collaborazione con l’Associazione Nazionale Case della Memoria e prevede la visita alla mostra 1966 "D’acqua e fango 2016"

 

L’appuntamento è nello Studio di Piero Bargellini in via delle Pinzochere n.3 a Firenze per visitare la preziosa Mostra “ Gli Alluvionati ed il loro Sindaco, testimonianze inedite nello studio di Piero Bargellini” curata da A. Hoeheler, e del nipote Gregorio Nardi curatore dell’Archivio di Piero Bargellini.
La Mostra è anche dedicata anche al ricordo di Bernardina Bargellini che la preparò con tanta cura raccogliendo in quei tragici giorni lettere, documenti, fotografie, libri e tantissime testimonianze dalle carte inedite del sindaco dell’Alluvione.

 

Con i consoli di Firenze

 

L’ingresso alla mostra è gratuito

Altre informazioni utili: 

Solo per informazioni:
firenze@volontaritouring.it 

 

Per prenotazioni: 
chiamare il numero 347/0104441 dalle ore 11 alle ore 19. 

 

L’ingresso alla mostra è gratuito

In collaborazione con: