Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Film Festival della Lessinia ad Ala (TN)

Film Festival della Lessinia ad Ala (TN)

Il Film Festival della Lessinia è, in Italia, l’unico concorso cinematografico internazionale esclusivamente dedicato a cortomegraggi, documentari e lungometraggi sulla vita, la storia e le tradizioni in montagna. Nato nel 1995, su iniziativa dell’associazione Cimbri della Lessinia, come rassegna videografica dedicata alle montagne veronesi, il Film Festival ha via via allargato il suo interesse alle montagne di tutto il mondo, escludendo per regolamento le opere dedicate allo sport e all’alpinismo. Giunto alla 16. edizione, dopo aver riscosso un ottimo successo di pubblico e di critica a Bosco Chiesanuova, dove il festival si è svolto la scorsa estate, ora il festival si sposta ad Ala, dove viene proposta una serata con la proiezione dei migliori film in concorso nel 2010.
Durante la  serata, alla quale sarà presente Alessandro Anderloni, il direttore artistico che da 14 anni è alla guida di questo festival, verranno proposti tre film, scelti tra i numerosi in concorso. In particolare verranno proiettati:

Urs
di Moritz Mayerhofer
10', Germania, 2009
Un buio e desolato villaggio. Da anni Urs si occupa dell'anziana madre. Un giorno
decide di partire con lei e di scalare la montagna verso il sole che ne illumina la vetta.

Le cheval de l'Everest (Il cavallo dell'Everest)
di Bernard Germain
53', Francia, 2009
Per far fronte alla tragica morte del fratello, il giovane sherpa Gur- men intende acquistare un cavallo per affittarlo. La sua ricerca diven- ta una folle avventura tra i
villaggi himalayani.

Di padre in figlia
di Micol Cossali
50', Italia, 2009
Sonia divide il suo tempo tra gli studi universitari e il lavoro in malga dove trascorre tutte le estati, a 2.200 metri, insieme con il padre e con i fratelli.

Un film di animazione, un documentario himalayano e un film girato da una regista trentina. Tre proiezioni molto diverse, dunque, ma ugualmente molto interessanti, per approfondire o avvicinarsi al mondo ed alla cultura della montagna.