Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Festival delle colline torinesi

Festival delle colline torinesi

Agli inizi del terzo millennio la crisi dell’industria automobilistica avrebbe potuto trasformare Torino in una città fantasma ma l’intraprendenza dei privati e la lungimiranza delle istituzioni locali crearono i presupposti per un’esemplare rinascita culturale.
Gli appariscenti lavori di ristrutturazione urbana di otto anni fa, realizzati in occasione dei Giochi olimpici invernali del 2006, furono la conferma più eclatante di cosa stava avvenendo da tempo nel capoluogo piemontese. Il Festival delle Colline Torinesi nacque nel 1996, grazie a Sergio Ariotti e a Isabella Lagattolla. Lo scopo era chiaro: consentire delle prove d’attore in ville, castelli, chiese e paesi delle colline che cingono Torino, sulla sponda destra del Po. Oggi il festival è una delle vetrine europee più importanti per quanto riguarda il teatro sperimentale e di ricerca. Il tema dell’edizione 2014 (che si svolge nel periodo 1°-22 giugno) è fortemente simbolico: “Le vite di tutti”. Spazio dunque ai grandi protagonisti, sì, ma anche a comprimari, gregari, sconosciuti, comparse e figure marginali che compiono azioni importanti o significative.

Il primo spettacolo, il 1° giugno, è Francamente me ne infischio (vincitore del Premio Ubu 2013 per la miglior regia e per le migliori attrici). Dal 2 al 19 giugno va in scena la prima nazionale The Walk, che mette a contatto teatro e performing-art, ovvero azione scenica ed espressione corporea. Il 3 giugno è la volta di un’altra prima nazionale, Elevator del rumeno Gabriel Pintilei; parla di due persone che restano intrappolate in un ascensore bloccato e danno sfogo all’immaginazione pensando a come potrà essere il futuro. Il 4 giugno Silvia Costa e Giacomo Garaffoni interpretano in prima nazionale la pièce minimale Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla terra.
Infine il festival ospita, per la prima volta, uno degli esponenti più importanti del nuovo teatro giapponese, ovvero Toshiki Okada, fondatore della compagnia Chelfitsch che presenta Super Premium Soft Double Vanilla Rich (prima nazionale, il 14 e 15 giugno, sottotitoli in italiano).

Maurizio Principato

 

BIGLIETTO RIDOTTO SOCI TOURING CLUB (€ 10 anzichè € 15)
Presentanto la tessera in biglietteria al momento dell'acquisto
 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club