Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Escursione a Punta Campanella (NA)

Escursione a Punta Campanella (NA)

Dove

Indirizzo evento: 
Punta Campanella, Via Campanella, 80061 Massa Lubrense NA,
Punta Campanella e Monte San Costanzo

Quando

Sabato 28 Ottobre 2017
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

- Raduno dei partecipanti alle ore 9,15 alla stazione della Circumvesuviana di Sorrento, raggiungibile con il treno o con mezzi propri (difficoltà di parcheggio).

La mattina i treni, da Napoli per Sorrento, sono ai seguenti orari: 7.09 - 7.39 - 8.11: durata viaggio 1h,08.
Al ritorno i treni, da Sorrento per Napoli, sono ai seguenti orari: 17.07 - 17.25 - 17.56 - 18.22 e di seguito con l’intervallo di circa mezz’ora.

Ora di ritrovo: 
ore 9.15

Contatti

Organizzatore: 
Tci Corpo Consolare della Campania
Indirizzo mail: 
prenotazionitcina@gmail.com
Recapito di emergenza: 
335.1320908 (Giovanni Pandolfo)
Console accompagnatore: 
Giovanni Pandolfo, console regionale del Tci
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Pro Loco “Due Golfi”

In esclusiva per i soci e gli amici del Tci escursione a Punta Campanella, estrema propaggine della Penisola Sorrentina, che separa il Golfo di Napoli da quello di Salerno, conosciuta dai greci come “Promontorio Ateneo” e dai romani come “Promontorium Minervae”. Dalla Punta della Campanella, straordinario panorama sul Golfo di Napoli, su Capri e i suoi faraglioni e sull’incantevole Baia di Ieranto. Nel pomeriggio, giro panoramico a Monte San Costanzo.
Punta Campanella: è l’estrema propaggine della penisola sorrentina, ricade nella frazione Termini del comune di Massa Lubrense ed è separata dalla Bocca Piccola dall'isola di Capri. È sovrastata dal Monte San Costanzo di 497 metri, che fa parte della catena dei Monti Lattari, e ad est è delimitata dalla Baia di Ieranto.
Da Termini, attraversata la piccola frazione di Cercito,ci s’inoltra in un vallone (lungo il percorso ci sono tratti lastricati di età romana), fino a giungere all’estremità della Penisola Sorrentina di fronte a Capri: Punta Campanella, un luogo unico, tra i più suggestivi del Golfo di Napoli.
Questa punta fu detta dai greci “Promontorio Ateneo”e dai romani “Promontorium Minervae” perché vi sorgeva probabilmente, non lontano dalla torre – faro, il tempio di Minerva, visibile da tutti i naviganti.
La torre, eretta nel 1335 e rifatta nel 1566, segnalava l’arrivo dei pirati con il suono di una campana, da cui il nome attuale della punta. Nei pressi vi sono resti di una villa romana. Da un dirupo ad est della torre ci si affaccia sulla Baia di Ieranto, selvaggia, intatta insenatura rocciosa ai piedi del Monte San Costanzo, che oggi è di proprietà del FAI.
Propaggine estrema della Penisola Sorrentina, che chiude a sud-est il Golfo di Napoli separandolo da quello di Salerno, Punta Campanella è formata da una costa rocciosa antistante al tratto di mare di fronte all’isola di Capri.
Nel 1997è stata istituita l’Area Marina Protetta di Punta Campanella, estesa da Punta del Capo, poco dopo Sorrento, fino a Punta Germano, non lontano da Positano.
Attenzione, pur trattandosi di un sentiero facile va affrontato esclusivamente da chi è in forma ed ha una certa dimestichezza con sentieri di campagna.
Monte San Costanzo: è la collina più alta di Massa Lubrense e si può facilmente raggiungere da Termini a piedi, in auto o in moto. L’escursione a piedi rientra anche nel Sentiero di  Athena, circuito ad anello che collega Punta Campanella al Monte San Costanzo.
Due sono le cime del monte: a sinistra, quella con la caratteristica chiesetta bianca dedicata a San Costanzo; a destra, un’altra cima ospita una stazione radio per il controllo del traffico aereo.Tra le due cime, una piccola pineta offre una piacevole zona d’ombra e, per chi è giunto fino a questo punto a motore, la possibilità di parcheggiare. Da questo punto, una scalea di pietra calcarea conduce in breve tempo alla chiesetta di San Costanzo. A destra, una veduta dall’alto della Baia di Ieranto;di fronte, i tre isolotti de Li Galli.
Dalla sommità della cima di San Costanzo il panorama si apre a 360 gradi su tutto il territorio di Massa Lubrense, il paesaggio si estende dal golfo di Napoli a quello di Salerno,con l’imponente Vesuvio, le isole di Ischia e di Procida. Facendo un giro attorno alla chiesetta lo si può ammirare tutto.  La chiesetta di San Costanzo risale alla seconda metà del Cinquecento e fu fondata da alcune famiglie locali. 

Purtroppo, la chiesetta è quasi sempre chiusa al pubblico, fatta eccezione per la processione del 14 maggio.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
- Raduno dei partecipanti alle ore 9,15 alla stazione della Circumvesuviana di Sorrento, raggiungibile con il treno o con mezzi propri (difficoltà di parcheggio). 
- Partenza da Sorrento alle ore 9,30 con bus-navetta messo a disposizione dalla Pro Loco di Sant’Agata sui due Golfi fino alla piazzetta di Termini. Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe antisdrucciolo. Di qui, a piedi, escursione alla Punta Campanella, con ampia vista, a destra, su Capri ed, a sinistra, sulla Baia di Ieranto. Lungo il percorso rovine romane e scavi archeologici. Si risale, a piedi, da Punta Campanella alla piazzetta di Termini.
Tempi stimati per l’escursione: circa 3 ore a piedi, di cui circa 2 ore, al ritorno, in salita.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo al sacco, giro panoramico sul Monte San Costanzo.
Al termine, partenza con bus-navetta per la Stazione della Circumvesuviana di Sorrento.
Fine dei servizi. 
La mattina i treni, da Napoli per Sorrento, sono ai seguenti orari: 7.09 - 7.39 - 8.11: durata viaggio 1h,08. 
Al ritorno i treni, da Sorrento per Napoli, sono ai seguenti orari: 17.07 - 17.25 - 17.56 - 18.22 e di seguito con l’intervallo di circa mezz’ora.
informazioni e prenotazioni: 
Punto Touring di Napoli 
Via Cimarosa 38, 80127 – Napoli 
Lun – Ven: 9 / 13 e 15 / 19 
Sab: 9.30 / 13 
tel. 081.19137807 
Email: prenotazionitcina@gmail.com
Le prenotazioni sono aperte e scadono automaticamente sette giorni dopo la loro effettuazione, anche telefonica, se non confermate dal versamento della quota.
.Trasporti: mezzi propri fino a Sorrento, poi bus -navetta
.Partecipanti min / max: 25 / 50 
Quote: 
.€ 25,00 per i soci 
.€ 33,00 per i non soci 
La quota comprende: trasporto in bus-navetta da Sorrento a Termini, escursione naturalistica guidata come da programma, giro panoramico a Monte San Costanzo, trasporto in bus-navetta da Termini a Sorrento, assicurazioni per la responsabilità civile, il compenso per le guide.
Il pranzo è previsto al sacco.
La quota non comprende: le mance, le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato.
Il Corpo Consolare si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. Le quote non sono rimborsabili in caso di disdetta (vedi regolamento).
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del Tci e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club