Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Club di Territorio di Belluno: visita guidata a Illegio (UD), alla mostra OLTRE ed al Museo delle Genti Carniche di Tolmezzo

Club di Territorio di Belluno: visita guidata a Illegio (UD), alla mostra OLTRE ed al Museo delle Genti Carniche di Tolmezzo

Club di Territorio di Belluno

Domenica 18 settembre 2016

 

Visita guidata a

 

Illeggio (UD),

alla mostra OLTRE - In viaggio con cercatori, fuggitivi, pellegrini

ed al Museo delle Genti carniche di Tolmezzo

Una grande mostra, una antica Pieve, la via dei Mulini, un borgo medioevale dal fascino speciale.

Tutto questo è Illegio. Il minuscolo paese della Carnia, dove da decenni continua una triste e grave emorragia di abitanti e di intelligenze, sta vivendo una “miracolosa” rinascita.

Ne è artefice la Chiesa che dal 2000 ha aperto una strada coraggiosa, trasformando l’incontro della fede con la bellezza in un laboratorio di promozione sociale e di evangelizzazione innovativa.

 

Programma della giornata
10.00 - ritrovo alla Casa delle Esposizioni, sede di importanti mostre d'arte sacra organizzate ogni anno durante il periodo primaverile - estivo in una elegante struttura. (si parcheggia all'inizio del paese: seguire il cartello indicatore che porta ad uno spiazzo erboso).

Visita guidata alla mostra: OLTRE - In viaggio con cercatori, fuggitivi, pellegrini.

La mostra ripercorre Bibbia, mitologia greca e latina, letteratura cristiana medioevale e Divina Commedia, per raccontare con colpi di scena d’arte la storia sacra del viaggiare umano, attraverso un percorso suggestivo e raffinato di quarantacinque dipinti dal Quattrocento al Novecento, provenienti da trenta collezioni d’Europa.
Da Botticelli a Bruegel: capolavori in viaggio con pellegrini ed eroi. Perché chi vuole vivere deve partire. Fermarsi, invece, è spegnere il cuore, volgersi indietro è mutarsi in statua di sale. Mentre la grazia sorprende sulla strada, precede in Galilea.

Ore 12.30 – Pranzo d'ambito

 

A piedi visita del paese di Illegio, piccolo scrigno di cultura, natura e fede, è un borgo montano di 360 abitanti, non lontano da  Tolmezzo, una splendida gemma incastonata tra i monti della Carnia.
Uno dei luoghi più suggestivi di Illegio è la via dei Mulini, un breve percorso che si snoda dall'ingresso del paese e, risalendo il corso del rio Touf, giunge al bacino delle risorgive.

La portata costante e la natura calma del corso d'acqua ha favorito lo sviluppo della parte più antica del paese e delle prime attività artigianali: a partire dal Seicento si installano ben otto tra mulini, piste da orzo e una segheria. Tale abbondanza di macinatoi era legata alla specificità dell'agricoltura carnica si basava sulla coltivazione di grano, frumento, orzo e segale. L'avvento del granturco, delle patate e della coltivazione di legumi, portano ad una progressiva dismissione dei mulini. Già agli inizi del '900, ne permanevano in attività sei e solo due negli anni Settanta.

Oggigiorno solo il Mulin dal Flec è rimasto in attività grazie agli sforzi de sig. Firmino Scarsini, mugnaio d'Illegio. Purtroppo recentemente, a causa dell'usura, la ruota del mulino ha smesso di funzionare. E' in corso una delicata opera di riparazione che speriamo si concluda per la data della nostra visita in modo da vederlo in funzione.

 

Trasferimento a Tolmezzo per la visita guidata al Museo delle Genti carniche.

È uno dei musei etnografici meglio documentati d’Europa. Costituito sulla base del ricco patrimonio di testimonianze etnografiche raccolto da Michele Gortani (1883-1966), è forse la migliore introduzione alla storia e alla cultura del popolo carnico: la vita dura di contadini e mandriani, la simbiosi degli uomini con la montagna, le sofferenze dell’emigrazione, l’ingegnosità degli artigiani e poi la religiosità, che si manifesta nelle forme più semplici eppure pregne di fede. In una trentina di sale dell’edificio sono ricostruiti ambienti della vita domestica e del lavoro artigiano. Oltre agli arnesi per i lavori agricoli, sono esposti ceramiche, collezioni di indumenti, ricami, trine esposte nelle cosiddette casse nuziali.

 

 

Altre informazioni utili: 

Informazioni e prenotazioni (console TCI Eldo Candeago):

Quota di partecipazione:
€ 37,00 cdu (biglietti mostra e museo + visite guidate + pranzo)