Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Castronuovo Sant'Andrea - Visita Tci del Museo del presepe, Chiesa Madre e le Cappelle

Castronuovo Sant'Andrea - Visita Tci del Museo del presepe, Chiesa Madre e le Cappelle

Dove

Indirizzo evento: 
Castronuovo di Sant'Andrea

Quando

Domenica 8 Ottobre 2017

Ritrovo

Ora di ritrovo: 
ore 9.30 - Piazza Civiltà Contadina

Contatti

Organizzatore: 
Gruppo Consolare Basilicata
Console accompagnatore: 
Rocco Messina e Raffaele Corrado
Referente: 
Rocco Messina 3356292411 e Raffaele Corrado 3462744564

Castronuovo Sant'Andrea - Visita Tci del Museo del presepe, Chiesa Madre e le Cappelle 

Castronuovo, il suo nome è un evidente richiamo alla sua origine romana; il territorio fu già abitato tra  il VII e V sec. a.C. da popolazioni, precedenti l’arrivo dei lucani, come testimoniato dall’estesa necropoli venuta alla luce in contrada Battifarano.

 Nel medioevo, l’insediamento è citato in un documento del 1125 con il nome di “Castrou nobou”.  Nel 1863, a seguito di un regio decreto, gli abitanti aggiungono l’appellativo di Sant’Andrea, in onore del santo loro compaesano. Padre teatino, nato nel 1521 da Giovanni Avellino e Margherita Appella, canonizzato da Clemente XI nel 1712, Sant’Andrea è considerato “uno dei più validi ed attivi artefici della Riforma cattolica in Italia”.

Castronuovo conserva in gran parte l’impianto medioevale: dal Palazzo Marchesale, vasto edificio sullo sperone roccioso che domina il borgo, si scende lungo caratteristiche viuzze negli antichi rioni di “Manca”, “Torre”, ”Trappeto”, dove si incontrano i luoghi di culto di particolare interesse storico-artistico (la seicentesca Chiesa madre di S.Maria della Neve e le Cappelle di S. Maria delle Grazie, di S. Andrea Avellino e di S. Maria della Stella).

 Negli ultimi anni, Castronuovo è diventato un polo museale di interesse non solo nazionale, grazie alle iniziative, coadiuvate dall’amministrazione comunale, di un suo illustre concittadino, lo storico e critico d’arte, Giuseppe Appella.

 Nel 2011 è stato inaugurato il MIG (Museo Internazionale della Grafica-Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”-Atelier “Guido Strazza”), un centro di avanguardia per la conoscenza e lo studio dell’arte contemporanea: un percorso espositivo che predilige la grafica del XX secolo con un prezioso corpus di 350 capolavori dei più noti artisti contemporanei..

 Il Museo Internazionale del Presepio nasce nel 2014 ed espone 150 preziosi cimeli, provenienti da tutto il mondo, raccolti dall’editore milanese, Vanni Scheiwiller e dallo stesso Giuseppe Appella. Il Museo si snoda in forma innovativa lungo i vicoli del rione “Manca”, inserito in grotte, cantine, stalle e case ormai abbandonate.

 Di recente istituzione è il Museo della vita e delle opere di Sant’Andrea Avellino, che accoglie opere di eccezionale bellezza, donate a Giuseppe Appella da artisti contemporanei.

 

Programma

alle ore 9,30 ritrovo in Piazza Civiltà Contadina.

Dopo il benvenuto ed il saluto del Sindaco, avrà inizio nell’antico centro storico il percorso museale con la visita guidata del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, del MIG  e del Museo della vita e delle opere di Sant’Andrea Avellino.

Durante il percorso si avrà modo di visitare la Chiesa madre e le Cappelle.

La consueta riunione conviviale si terrà presso il ristorante San Michele (tel.3402154676) in località San Brancato del comune di Sant’Arcangelo.

 

Prenotazioni:   preferibilmente entro giovedì 5 ottobre:

 

Quota individuale: € 30 (comprensiva del pranzo e degli ingressi ai musei).

 

Si ringrazia per la collaborazione

l’Amministrazione comunale, la Pro Loco  e l’Associazione “Amici del MIG”