Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Castelmezzo (PZ) e Acerenza (PZ) - Visita guidata Tci . Basilicata: tra borghi suggestivi e antiche cattedrali

Castelmezzo (PZ) e Acerenza (PZ) - Visita guidata Tci . Basilicata: tra borghi suggestivi e antiche cattedrali

Castelmezzo  (PZ) e Acerenza (PZ) - Visita guidata Tci . Basilicata: tra borghi suggestivi  e antiche cattedrali

Castelmezzano, appare come un Presepio a grandezza naturale abbarbicato al costone roccioso delle Dolomiti Lucane. L’itinerario prevede la visita alla Chiesa Madre intitolata alla Madonna dell’Olmo al cui interno è conservata una piccolissima e pregevole icona bizantina del XII sec, dal belvedere della Piazza principale si possono osservare quelle strane vette delle Dolomiti Lucane modellate dagli agenti atmosferici. Camminando attraverso il borgo medievale si raggiungono i resti del fortilizio normanno da cui ancora oggi si può osservare la scalinata scavata nella roccia utilizzata come torre d’avvistamento.

 

Ad Acerenza , l’itinerario prevede la visita con guida della maestosa cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta e San Canio vescovo, in stile cluniacense del XI secolo che domina l’abitato medievale. All’interno una meravigliosa cripta affrescata aggiunta nel corso dei lavori di restauro avvenuti nel XVI secolo.

 

Acerenza Basilicata , fondata dalla remota tribù degli Osci sulla sommità di un' alta rupe di tufo calcareo a oltre 800 metri sul livello del mare, Acerenza è una delle città più antiche della Basilicata. 
Il suo antico nome Akete si trasformò col tempo in  Acheruntia e la città acquistò un’ importanza strategica al tempo degli antichi romani grazie alla sua posizione,al centro delle grandi arterie che collegavano il sud con Roma: la via Appia, l'Appia-Traiana e la via Erculea. La Via Appia, detta anche "regina viarum", fu inoltre, nel medioevo, la strada principale percorsa dai pellegrini che si recavano in Terra Santa o che da essa ritornavano. 

 

Dopo essere stata colonia e prefettura romana Acerenza fu sede di gastaldato del ducato longobardo di Benevento; i Longobardi la fortificarono e vi costruirono il il castello. Conquistata dai Normanni di Roberto Il Guiscardo nel 1061, Acerenza diventò una potente castalderia ed acquistò una notevole rilevanza religiosa: la sede vescovile (istituita secondo la tradizione già nel 300 sotto il pontificato di San Marcellino Papa) fu elevata ad Arcidiocesi Metropolitana con giurisdizione su tutta la regione e vi fu costruita l' imponente Cattedrale. 

 

 

Le prenotazioni scadranno il 7 Aprile e saranno valide solo dopo il versamento della relativa quota per un  numero massimo di 50 partecipanti

 

 

Quote individuali di partecipazione - Soci :  €  38,00 - Non Soci:   €  39,00

 

Le quote comprendono: Pullman, Pranzo, Guida,  Spese organizzative.

 

Programma:

 

Ore 8:00   Raduno dei partecipanti di San Severo  presso la P.zza laterale alle Poste Centrali, con eventuale fermata presso la  stazione “Agip” di Via  G. Fortunato.

 

 Ore 8:30  Raduno dei partecipanti di Foggia presso Sosta presso il parcheggio del centro Commerciale Penny e Unieuro in via  San Severo e partenza per Castelmezzano (PZ).

 

Ore 10:30 Arrivo a Castelmezzano ed incontro con la guida turistica.

Ore 13:30 Pranzo presso un Agriturismo con menù tipico del territorio.

Ore 15:00 Partenza per Acerenza (PZ) e visita della Cattedrale.

 

Ore 17:30  Partenza per il rientro in sede.  

 

 

 

 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club