Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Castel Gandolfo (Rm): storia, cultura, fede e paesaggio

Castel Gandolfo (Rm): storia, cultura, fede e paesaggio

Una visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Tci a Castel Gandolfo.
Il territorio di Castel Gandolfo è ricco come pochi altri di pregevolissime testimonianze che spaziano dalla preistoria, all’epoca preromana, romana ed oltre, sino al ‘600.
Posta in una situazione geografica e climatica favorevolissima, Castel Gandolfo si presenta ancora oggi con tutte le suggestioni di una straordinaria sedimentazione di storia e cultura, che si è riusciti in massima parte a preservare.
Per questo la città spicca per l’integrità del suo territorio oltre che per l’inconfondibile bellezza dei luoghi.

La città è conosciuta soprattutto per la presenza della residenza estiva dei papi, alla quale fanno corona molte altre residenze estive, ville e villini edificati a partire dal XVII secolo. Il suo territorio include quasi tutto l'arco costiero del Lago Albano, che ospita tra l'altro lo Stadio Olimpico di Canottaggio CONI.
Vi sono inoltre vari luoghi di interesse archeologico, tra cui vanno ricordati l'Emissario del Lago Albano ed i resti della villa albana di Domiziano, nonché naturalistico, dato che la zona è inclusa nel perimetro del Parco regionale dei Castelli Romani. Non mancano infine punti di interesse artistico, come la collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova, edificata da Gian Lorenzo Bernini.
Palazzo Pontificio: edificato a partire dal 1628 su iniziativa di papa Urbano VIII e progetto di Carlo Maderno sulla preesistente struttura dell'antico Castrum Gandulphorum, il castello feudale che era stato dei Gandolfi e dei Savelli. L'attuale aspetto gli venne conferito nel 1660 al tempo di papa Alessandro VII. Gli ultimi lavori risalgono al 1930, dopo i Patti Lateranensi. Al suo interno è notevole la Cappella Privata, che ospita un'immagine della Madonna del Santuario di Czestochowa.
Ville Pontificie: la proprietà pontificia, che gode dell'extra-territorialità ed è possesso dello Santa Sede, è composta in realtà da tre parti storicamente ben distinte:
- Giardini Pontifici o del Moro: costituiscono il nucleo storico originario della Villa Pontificia, poiché furono organizzati al tempo della primitiva residenza di papa Urbano VIII sul retro del Palazzo Pontificio, sul sito dell'antica villa del cardinal Visconti.
- Villa Cybo: edificata dal cardinal Camillo Cybo, venne annessa al complesso delle Ville Pontificie al tempo di papa Clemente XIV che l'acquistò nel 1774 dal proprietario dell'epoca, il duca di Modena, per la somma di 80.000 scudi.
- Villa Barberini: costruita dal nipote di papa Urbano VIII, Maffeo Barberini, è stata inglobata nel complesso extra-territoriale delle Ville Pontificie solo nel 1929: ospita la sede castellana del Collegio estivo di Propaganda Fide.

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
Partenza da Napoli: P.zza Vanvitelli ore 7.00 e da P.zza Garibaldi (alle spalle del monumento) ore 7.30. Il pullman partirà inderogabilmente cinque minuti dopo l’orario previsto in programma o indicato dal console accompagnatore.
Itinerario: si procede via autostrada per Monteporzio Catone e poi per viabilità locale fino a raggiungere Castel Gandolfo.
Alle ore 10.30 (circa) arrivo a Castel Gandolfo e visita guidata al Palazzo Pontificio (già residenza papale) e al Giardino Barberini.
Al termine della visita guidata, pranzo presso il ristorante La Gardenia - Viale Bruno Buozzi 4 - Castel Gandolfo - tel 06.9360001 - con il seguente menù: Antipasto (Tortino di patate al forno), Primo (Fettuccine alla papalina), Secondo (Arista al forno con patate), Dessert (Tiramisù), acqua minerale, vino e caffè.
Nel pomeriggio visita guidata al centro cittadino e giro in battello sul Lago di Albano.
In caso di condizioni meteo non favorevoli il giro del Lago sarà effettuato solo in autobus.
Al termine della visita partenza del pullman con itinerario inverso a quello dell’andata e in città sosta con discesa al parcheggio di via Brin, all’Hotel Terminus e a Piazza Vanvitelli. Rientro previsto per le ore 19.00.

informazioni e prenotazioni: 
Punto Touring di Napoli 
Via Cimarosa 38, 80127 – Napoli 
Lun – Ven: 9  / 13 e 15 / 19 
Sab: 9.30 / 13 
tel. 081.19137807 
prenotazionitcina@gmail.com

- Partecipanti min / max: 25 / 50 
Quote: 
- € 50,00 per i soci 
- € 58,00 per i non soci 
La quota comprende: il trasporto in pullman dal punto di riunione alla località prescelta, il pranzo come descritto in precedenza, l’assistenza del console, l’assicurazione per la responsabilità civile.
Il costo dei biglietti d’ingresso (comprensivi di visita guidata) è a carico dei singoli partecipanti per consentire a chi ha diritto alla riduzione o all’esenzione di poterne usufruire.
La quota non comprende: gli ingressi, le mance, le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato.
Per comunicazioni urgenti il giorno della manifestazione è possibile contattare il numero 334.1664696 (Mario Di Giambattista). 
Le prenotazioni sono aperte e scadono automaticamente sette giorni dopo la loro effettuazione, anche telefonica, se non confermate dal versamento della quota.
ATTENZIONE: PER ESIGENZE DEL PALAZZO PONTIFICIO LE PRENOTAZIONI E I PAGAMENTI DELLE QUOTE SI CHIUDONO INDEROGABILMENTE SABATO 11 MARZO.
Il Corpo Consolare si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Le quote non sono rimborsabili in caso di disdetta (vedi regolamento).
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club