Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Carlo Mattioli - Una luce d'ombra

Carlo Mattioli - Una luce d'ombra

Roma e il Vaticano celebrano Carlo Mattioli nel centenario della nascita. Lo fanno con una ampia retrospettiva che sarà ospitata dal 16 settembre al 13 novembre nel Braccio di Carlo Magno.

Carlo Mattioli è nato a Modena l'8 maggio 1911. Nel 1925 si trasferisce con i genitori a Parma dove studia all'Istituto d'arte Toschi ove si diploma ed inizia ad insegnare.
Alla fine degli anni Trenta sempre a Parma, incontra un gruppo di giovani intellettuali tra i quali Mario Luzi, Oreste Macrì, Attilio Bertolucci, Ugo Guanda e in quell'ambito matura l'interesse per i capolavori della letteratura italiana ed europea che costituirà una chiave di lettura del suo intero percorso artistico.

Durante tutto l'arco della sua attività si rivelerà molto forte il rapporto di Mattioli con i letterati e soprattutto con i poeti, che diventeranno, per sua consapevole scelta, i veri interpreti delle sue opere.

Ma al di là delle parole e delle date a parlare del vero Mattioli sono le sue opere: tele, tavole, carte che raccontano la straordinaria quotidianità di un grande artista e di un fine intellettuale. Opere che, come cartine tornasole mutano tavolozza con il progredire delle stagioni della vita, trapassando ad un bianco e nero assoluti da cui solo il sorriso di una bimba, l'amata nipote, farà riemergere per un attimo i colori d'un tempo, ormai sopiti.

"Dove mi porti mia arte?/In che remoto/ deserto territorio / a un tratto mi sbalestri?": l'interrogativo che Mario Luzi, amico di una vita, gli coniuga, ben rappresenta l'unicità di Mattioli uomo e Mattioli straordinario, intenso pittore.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club