Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Carlo Giuffrè ne La lista di Schindler

Carlo Giuffrè ne La lista di Schindler

Nuovo appuntamento con un “mostro sacro” del teatro italiano per il cartellone di Grande Prosa di Torino Spettacoli: Carlo Giuffrè è protagonista de "La lista di Schindler", scritto e diretto da Francesco Giuffrè (drammaturgia di Ivan Russo e Francesco Giuffrè). Lo spettacolo è in scena al Teatro Erba di Torino dall’8 al 13 aprile (da martedì a venerdì ore 21, sabato ore 15.30 e 21, domenica ore 16). Il cast è completato da: Valerio Amoruso, Pietro Faiella, Riccardo Francia, Marta Nuti. Le scene sono curate da Andrea Del Pinto e i costumi da Sabrina Chiocchio. E’ una produzione Diana Or.i.s.

LE NOTE DEL REGISTA. “Oskar Schindler è stato semplicemente un uomo. Un uomo che ha vissuto e agito in uno dei periodi più assurdi e folli della storia dell’uomo. Il periodo della dittatura e dell’ideologia nazista. Non ha compiuto un’impresa strepitosa, o inventato chissà quale meraviglia. Ha semplicemente agito secondo la propria coscienza. Ha “semplicemente” salvato la vita di 1200 persone tra uomini e donne, e questo fa di lui un eroe. “Chi salva la vita di un solo uomo salva tutto il mondo”. Questa frase, detta ad Oskar da Itzhak Stern, suo contabile, fu il seme che germogliò nel suo animo, l’attimo in cui forse, inconsapevolmente, decise di opporsi a suo modo alla follia che lo circondava. Portare a teatro la sua storia è un’esigenza del racconto. Raccontare una storia che ricordi un periodo buio ma che possa dare testimonianza della speranza che l’uomo ha la capacità di ribellarsi alle mostruosità compiute dai suoi simili.
 
CARLO GIUFFRÈ, uno dei grandi maestri del teatro italiano, darà voce e volto alla storia di Oskar Schindler che ripercorre e ricostruisce quegli anni, in cui migliaia di ebrei polacchi furono rastrellati e portati nei campi di concentramento, mentre a Varsavia fu eretto il più grande ghetto d’Europa. Storie ordinarie di uomini e donne che si intrecciano con la straordinaria storia di un uomo, che li salvò dalla follia di una ideologia. Una salvezza testimoniata dal ricordo e dall’esistenza oggi di uomini e donne, figli e figlie, che non sarebbero vivi senza la caparbietà di Oskar Schindler”.
 
Ai soci Touring Club biglietto ridotto per socio e accompagnatore. 
 
Altre informazioni utili: 
Biglietto ridotto per il socio Touring Club ed un accompagnatore.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club