Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Camerino: Corsa alla Spada e Palio

Camerino: Corsa alla Spada e Palio

Nel mese di maggio a Camerino la festa religiosa in onore del santo patrono Venanzio segna anche il ‘risveglio’ della corte con le sue "dame, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese”…

 

11 maggio 2016 – Cena dei mille

12 maggio 2016 – Apertura taverne

15 maggio 2016 – Gara di tiro con l'arco

17 maggio 2016 – Offerta dei Ceri

21 maggio 2016 – Corsa dei bambini e Staffetta rosa

22 maggio 2016 – Corsa alla Spada e Palio

28 maggio 2016 – Incoronazione del Duca e "Banchetto Rinascimentale"

2 giugno 2016 – Palio degli Arcieri

 

I festeggiamenti a Camerino in onore del patrono San Venanzio martire (18 maggio) hanno origini antichissime. Nel 1982 per la prima volta viene proposta la rievocazione storica della Corsa alla Spada e Palio e così da quell’anno ininterrottamente la città, nel mese di maggio, inizia un viaggio a ritroso nel tempo, fino al periodo d’oro della Signoria da Varano. La festa religiosa segna anche il ‘risveglio’ della corte con le sue “dame, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese”…

E’ un susseguirsi di riti, cerimonie, dall’offerta dei ceri all’accensione del grande falò propiziatorio, dalla corsa alla spada al palio degli arcieri, dagli spettacoli di musica antica all’apertura delle taverne negli angoli più suggestivi del centro storico e poi convegni, mostre, degustazioni, animazioni per bambini...

Le gare sono strettamente legate all'antica divisione della città e del territorio in 3 Terzieri: Di Mezzo (i cui colori sono il verde e nero, con l'emblema del ceppo legato), Muralto (i cui colori sono l'azzurro e il bianco, con l'emblema delle spighe di grano) e Sossanta (i cui colori sono il rosso e bianco con l'emblema della colomba).

La sera della vigilia della festa del Patrono (17 maggio) muovono dalla sede dei rispettivi Terzieri separati cortei che, in sfarzosi costumi d'epoca, al lume delle torce, con vessilli, chiarine e tamburi, passano per le vie del centro medioevale, interamente pavesate di drappi e stemmi per condurre nella Basilica di San Venanzio ove ha luogo la cerimonia dell'Offerta dei Ceri. Seguono nella piazza antistante la Basilica la lettura del proclama che bandisce la gara della Corsa alla Spada e Palio e l'accensione del grande falò propiziatorio, tra squilli di trombe e rullo di tamburi.

Delle manifestazioni che si svolgevano anticamente a Camerino, in onore del Santo Patrono Venanzio, secondo alcuni strumenti notarili risalenti al 1200, solo la Corsa alla spada si svolgeva a piedi: una gara affascinante, tra le più avvincenti, su un percorso anomalo di oltre 1200 metri, dal piazzale antistante la basilica del Santo fino all’opposto santuario di Santa Maria in Via, che metteva a dura prova la resistenza degli atleti. Premio di questa competizione era una spada, simbolo per eccellenza della cavalleria e dei grandi capitani di ventura come i da Varano, issata sull’angolo della chiesa di Santa Maria in Via.

Proprio per queste caratteristiche uniche è stata riproposta fin dalla prima edizione. Protagonisti di questa gara sono trenta atleti, dieci per ogni Terziero, mossi, ieri come oggi, da una grande passione per la propria città e per una competizione, che più delle altre, è sentita e accende rivalità. Se al vincitore spetta in dono una spada, da sfilare e alzare al cielo tra gli applausi della folla festante, più complessa è l’assegnazione del palio di velluto rosso, premio per la squadra più forte. Nel pomeriggio della corsa si snoda per le vie principali della città il fastoso corteo del Palio, composto da oltre 500 figuranti tra dame, cavalieri, armigeri, musici e sbandieratori.

Sono per Camerino giorni magici, ricchi di grande fervore e densi di appuntamenti ed animazione e per questo la città ogni hanno è presa d’assalto da migliaia e migliaia di turisti.

Altre informazioni utili: 

INFO

 

http://www.corsaspada.it/

corsaspada@gmail.com

 

Taverna dell'Armigero: 338 1439324 - 366 4916798

Hostaria De Mezzo: 334 3188751

Taverne di Sossanta: 0737 632324

 

Associazione Turistica “Pro Camerino” – Ufficio IAT

+39 0737 632534

http://www.proloco.camerino.sinp.net

proloco@camerino.sinp.net

 

https://www.facebook.com/CorsaAllaSpadaEPalio?fref=ts