Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Calitri (Av): Lunedì dell'Angelo con il Tci

Calitri (Av): Lunedì dell'Angelo con il Tci

Calitri, 530 m slm, circa 5.000 abitanti, terzo paese per dimensioni territoriali della provincia, è situato su un colle tra la valle dell’Ofanto e quella del torrente Cortino.
Sorto in località abitata in epoca antica, come dimostrano i ritrovamenti di vasi, monete ed epigrafi nella zona, nell’alto Medioevo fu castello avanzato di Conza.
Dal 1140 al 1239 fu feudo dei Balvano con il nome di Galestrum.
Nel 1269 fu donato da Carlo d’Angiò a Galeotto di Fleury, il quale nel 1304 lo vendette ai Gesualdo che lo tennero fino al 1629.
In seguito appartenne ai Ludovisi e infine, dal 1676 al 1806, ai Mirelli.
L’abitato conserva la caratteristica pianta triangolare.
Rimangono scarsi avanzi del grandioso palazzo dei Gesualdo, distrutto dai terremoti. 
Borgo Castello
Lo spazio occupato dall’antico castello distrutto dal terremoto del 1694 è stato trasformato oggi in un caratteristico borgo in cui si possono ammirare i resti delle antiche mura, le grotte scavate nella roccia e le abitazioni nate sulle rovine del castello.
All’interno il “lapidariun”, il “trapetum” ed il museo della ceramica.
Museo della Ceramica
Selezione di oggetti in ceramica e in terracotta datati dal IV- III secolo a.C. XX secolo, tutti di produzione locale e una selezione che raccoglie la produzione contemporanea. 
Centro storico
Un labirinto di angoli, stradine, scalinate, il centro storico si articola tra portali in pietra, loggette, panoramiche arcate, palazzi gentilizi, datati al XVIII secolo, grotte profonde e suggestive. 
Chiesa SS.Annunziata
Chiesa annessa al monastero delle benedettine (odierna Casa del Comune), fondato nel 1557.
La Chiesa, anch’essa cinquecentesca, ha un portale rinascimentale con lunetta ispirato all’architettura romanica.
All’interno risalgono al Settecento l’altare ligneo barocco dorato e il gruppo ligneo dell’Annunciazione.
Nell’abside, si può ammirare la cinquecentesca pala raffigurante l’Annunciazione. 

 

 

 

Altre informazioni utili: 

È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” inviando una email a: 
irpinia@volontaritouring.it 

La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Touring Club Italiano. 
Le prenotazioni sono aperte.

Partecipanti min. / max.: 15 / 40 

 

Programma di massima:

. 10,30 – Ritrovo dei partecipanti (mezzi propri) presso la Torre di Nanno e parcheggio - visita Borgo Castello e Museo Ceramica; 
. 13,00 – Pranzo al sacco o presso ristorante convenzionato; 
. 15,00 – Passeggiata nel centro storico e visita chiesa SS. Annunziata.

 

I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.

Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia. 

Il Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. 

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI è soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.  

Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.