Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • "Artigiani d'Italia - Sapor d'Ottocento" a Candelo

"Artigiani d'Italia - Sapor d'Ottocento" a Candelo

ARTIGIANI D'ITALIA, IL GENIO E LA CREATIVITA'
l'Unità d'Italia raccontata attraverso le opere dei grandi maestri artigiani nell'ambito di "Sapor d'Ottocento"
dal 2 al 5 giugno 2011

Candelo celebrerà le eccellenze nazionali, patrimonio economico, simbolo del gusto, della creatività e del Made In Italy nel mondo.
Ricetto di Candelo (Biella) - Nel giugno 2011 l'Associazione Turistica Pro Loco, in collaborazione e con il patrocinio di Comune di Candelo, Regione Piemonte, Confartigianato, Cna , Camera di Commercio di Biella, Centro Arti Applicate Kandinskij, intende organizzare e promuovere a livello nazionale un evento caratterizzato dall'artigianato d'arte italiano e dalle sue peculiarità.
L'obiettivo? Celebrare 150 anni di saperi&sapori con un ricco calendario di iniziative e di eventi.
Naturale palcoscenico dell'evento sarà il Ricetto di Candelo,  Bandiera arancione Touring,  qui si terrà a battesimo la IV edizione della rassegna. Il progetto nasce nel 2007 all'interno di un programma regionale che prevede l'individuazione di otto castelli/ricetti del Piemonte come luoghi di presentazione delle diverse tipologie dell'artigianato. Proprio il tema dell'identità nazionale sarà il fil rouge che legherà i diversi momenti di questa edizione, la nostra nazione possiede infatti una ricca tradizione in tal senso, una nuova occasione per mettere il patrimonio italiano a confronto: cultura, arte, artigianato, territorio e memoria.
Si prevede un afflusso pari ad oltre 20.000 presenze, in linea con le precedenti edizioni. Gli artigiani invitati, arriveranno, oltre che dal Piemonte, dalla Valle d'Aosta, dalla Lombardia, dell'Abruzzo dalla Toscana, dalla Campania e dalla Sardegna.

Eventi collaterali: mostre, convegni e tavole rotonde
L'evento fornirà l'occasione per fare un focus sul progetto di "Valorizzazione delle Lane autoctone " realizzato dalla Camera di Commercio di Biella, con il supporto della Regione Piemonte e la collaborazione dell'Agenzia Lane d'Italia. Biella, città della lana, si metterà in contatto con le altre regioni italiane che hanno intrapreso questo stesso cammino.
Mostre culturali collegate al tema risorgimentale:

  • Piemontesi in Crimea. Il progetto prevede la realizzazione di una mostra sugli aspetti generali del conflitto, la pubblicazione di un volume ed una proiezione cinematografica. E' prevista la presentazione del volume con l'intervento di alcuni esperti in materia. Sede: interno Ricetto Sala Cerimonie. Inaugurazione 20 maggio, ore 18 - orario di apertura tutti i fine settimana dalle 15 alle 18,30 fino al 19 di giugno 2011.
  • I Vescovi biellesi nel Risorgimento. E' il suggestivo titolo attribuito a questa mostra. Vicende, fatti, episodi risorgimentali raccontati attraverso le Lettere Pastorali dei vescovi biellesi. Sede: interno Ricetto, I rua. Inaugurazione 14 maggio, ore 16 - orario di apertura tutti i fine settimana, dalle 15 alle 18,30 fino al 19 di giugno 2011.

Esposizioni
Particolare rilievo sarà dato all'artigianato d'eccellenza della Regione Piemonte (ceramica, legno...) con un focus sull'uso e sperimentazione condotta in tali regioni relativa all'utilizzo delle lane autoctone, con presentazione dei progetti in itinere e dei risultati raggiunti. Sarà questa una importante occasione di raffronto tra le varie realtà italiane con la possibilità di creare importanti sinergie. Uno spazio sarà riservato anche all'eccellenza in gastronomia. In particolar modo l'artigianato biellese sarà presente nei settori che più lo caratterizzano: legno, tessile, ferro battuto, arte orafa, accessori tipici della tradizione.
Regioni ospiti presenti con esposizione del proprio artigianato di eccellenza:

  • La Valle d'Aosta, da sempre regione molto attenta nella salvaguardia del grande patrimonio culturale delle proprie tradizioni, in particolar modo in ambito di artigianato artistico, sarà presente con i maestri artigiani della lavorazione del legno. del ferro battuto, della pietra ollare e dei tessuti.
  • In Lombardia l'artigianato nel settore artistico vanta importanti collegamenti con il mondo del design e della moda, e saranno dunque queste figure di grandi maestri ad essere presenti all'interno dell'evento.
  • La Toscana e in particolar modo Firenze sede storica delle più importanti botteghe artigiane, che vedono qui la loro nascita nel rinascimento, presenterà grandi maestri artigiani nel settore della ceramica, della decorazione, della tessitura e sartoria e della paglia.
  • La Campania presenterà una sua grande eccellenza: la sartoria da uomo. Questa spesso si è avvalsa nella confezione, dei tessuti dei più importanti marchi biellesi. una sinergia quindi già in atto, ma che in questo specifico contesto sarà evidenziata. Troveranno anche spazio aziende che lavorano nell'ambito degli accessori per l'abbigliamento, in particolar modo nell'utilizzo dei pellami.
  • La Sardegna regione che ancora oggi vanta importanti produzioni artigiane dalle forti caratteristiche territoriali, sarà presente con importanti aziende di tessitura a mano, il noto orbace o la tessitura dei famosi tappeti sardi, di tintura con i coloranti naturali, di ceramica e di arte orafa.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club