Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Alla Fondazione Ambrosianeum il "Ring" di Wagner in quattro lezioni

Alla Fondazione Ambrosianeum il "Ring" di Wagner in quattro lezioni

Segna il punto di svolta nella musica del Novecento, oltre che nell’opera musicale di Richard Wagner. La Scala lo metterà in scena due volte a giugno, nell’ambito delle 26 serate wagneriane in cartellone quest’anno. E’ la monumentale tetralogia “L’Anello del Nibelungo”, per gli addetti ai lavori il “Ring”. E la Fondazione Ambrosianeum ne fa l’oggetto di un corso in quattro lezioni organizzato nella sede di via delle Ore e tenuto dal musicologo Enrico Girardi.

 

“Paragonabile per la grandezza e il respiro del suo disegno formale alla Commedia dantesca o agli affreschi michelangioleschi della Cappella Sistina, la tetralogia wagneriana L'anello del Nibelungo è un monumento dell'arte musicale che ha rivoluzionato la cultura e il pensiero dell'Occidente – commenta il musicologo e relatore Enrico Girardi - . In occasione del secondo centenario della nascita di Richard Wagner e delle rappresentazioni scaligere del Ring, questo ciclo di incontri si prefigge lo scopo di addentrarsi criticamente in questo fantastico universo di teatro e musica attraverso lezioni accessibili a tutti, supportate dall'ascolto guidato dei momenti maggiormente significativi dal punto di vista linguistico, tematico e drammatico”.

 

Le opere oggetto degli incontri: "L'oro del Reno" (10 aprile), "La Valchiria" (17 aprile), "Sigfrido" (8 maggio) e "Il crepuscolo degli dèi" (15 maggio).