Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Alla conquista del Monte Boletto

Alla conquista del Monte Boletto

Brunate è un piccolo borgo di nemmeno 1800 abitanti che domina, da un’altitudine di 715 metri, la pianura sottostante e il ramo sud-ovest del lago di Como. Si trova in provincia di Como ed è collegata alla città, oltre che da una tradizionale strada tortuosa, dall’ ormai famosa Funicolare. Essa risale al 1894, anno in cui fu ultimata e poi inaugurata. La lunghezza del tragitto, che presenta un dislivello di 493 m e una pendenza media del 46%, è di 1.074 metri, che vengono percorsi in circa sette minuti. Un’ escursione facile ma molto interessante per la suggestione dei paesaggi è quella al Monte Boletto. Dalla stazione di arrivo della funicolare si prosegue verso il Rifugio C.A.O. e poi si percorre un comodo sentiero che tocca dapprima la Baita Carla e poi la Baita Bondella e altre abitazioni sparse fra cui alcune trattorie. Superata la Baita Boletto, la strada prende a salire arrivando in cima al Monte Boletto (1.236 metri), che si affaccia sul Piano d’Erba verso la Brianza e fa parte delle Prealpi Comasche. Da qui si può proseguire aggirando questa cima sulla sinistra, lungo la dorsale di cresta fino a raggiungere l'ampia sella dove, sulla sinistra, si scorge il grande edificio della Capanna S. Pietro, ora fuori uso. Seguendo il largo sentiero che percorre il crinale ci si porta all'inizio della salita verso il Monte Bolettone, alto 1.317 metri. Quasi alla sua sommità è allestito l’omonimo rifugio, mentre più in basso, poco al di sotto della Bocchetta di Lemma e del Pizzo Tre Termini, vi è un secondo rifugio, la Capanna Mara, raggiungibile anche dall’Alpe del Viceré (Comune di Albavilla).
Nella foto: panorama dalla cima del Monte Boletto.