Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • A Soave per la Giornata Bandiere arancioni 14.10.12

A Soave per la Giornata Bandiere arancioni 14.10.12

Soave è uno dei 100 borghi accoglienti certificati con la Bandiera arancione del Tci che domenica 14 ottobre vi aspetta per offrirvi visite guidate, degustazioni ed eventi! Un’occasione da non perdere per conoscere l’entroterra italiano d’eccellenza, scoprite qui l'elenco completo dei Comuni aderenti alla Giornata Bandiere arancioni 2012!

Soave è un piccolo comune italiano situato nella provincia di Verona, tra Verona e Vicenza, ai piedi delle colline veronesi e del Parco Regionale della Lessinia.  La città è famosa per la produzione del vino bianco “Soave” e per l’imponente castello che, con le sue mura, circonda il cuore più antico del paese, ricco d’arte, cultura e storia.

Una poesia del poeta Matio Zocàro (1830-1899) narra in modo figurato l’origine del nome “Soave”:
“…Quando il fiero ghibellino
   Sorseggiò del nostro vino,
    Disse allora in tono grave:
    Questo è un nettare Soave,
    E soave ancor la vigna
    E la terra dove alligna,
    E il paese fortunato,
    Fu Soave allor chiamato.”

Con questa premessa, il Comune di Soave e le sue associazioni, propongono per la Giornata Bandiere arancioni 2012, un ricco programma di visite guidate.
Le visite guidate (su prenotazione) per la città vengono effettuate la mattina dalle ore 9:30 e al pomeriggio dalle ore 15:00 ed avranno una durata di circa ora 1 e mezza con partenza dell’Ufficio Turistico IAT Est – Veronese.

I turisti potranno ammirare la Chiesa di San Giorgio, del XI secolo e situata fuori dal borgo antico. La Chiesa è in stile semplice, francescano e sulla facciata riporta un bassorilievo raffigurante San Giorgio a cavallo che uccide il drago. In seguito alla peste del 1630 la Chiesa fu trasformata in un lazzareto. Il percorso proseguirà per il Borgo Convergnino e via Roma, entrando così nel centro storico con la visita della Chiesa di San Lorenzo ovvero il Duomo del paese che si erge nella piazza principale della città; al suo interno si trovano pregevoli dipinti antichi. Uscendo dal Duomo la visita proseguirà verso l’attigua piazza Antenna con il Palazzo di Giustizia. Il palazzo è stato edificato nel 1375 in soli quattro mesi per volere di Cansignorio della Scala. Al centro della facciata c’è un poggiolo e sotto di esso un’iscrizione latina che ricorda la costruzione. Oltre al Palazzo della Giustizia si potrà ammirare anche Palazzo Cavalli, eretto nel 1411 da Nicolò Cavalli, Capitano di Soave e la Chiesa dei Padri Domenicani, edificata nel 1443 in stile lombardo. In seguito si effettuerà una piacevole passeggiata fino alla sede del Comune di Soave, Palazzo del Capitano della Repubblica Veneziana. Alla conclusione del tour si raggiungerà il borgo a nord del paese con visita alla Chiesa di San Rocco, sorta nel XV secolo con campanile rimasto intatto nel tempo; e la Chiesa della Bassanella, che venne consacrata nell’anno 1098 e legata ad un’apparizione  della Madonna nella vicina Valle della Ponsara.  

Durante le visite guidate sarà possibile visitare il prezioso Museo del Gioco grazie all'Associazione LaFogliaeilVento, che offrirà la possibilità a bambini e ragazzi di partecipare ad un laboratorio di giochi di strada. La partecipazione, a numero limitato, a tale attività è subordinata all'iscrizione da farsi nel momento della prenotazione della visita guidata al centro storico di Soave.
Si rammenta che le visite guidate potranno subire delle variazioni in caso di mal tempo ed in base alle esigenze degli organizzatori e delle associazioni volontarie che collaborano all’evento.

Il Comune sarà lieto di offrire ai partecipanti, fino ad esaurimento scorte, un ‘’sacchetto della qualità‘’ con materiale informativo sul territorio e un prodotto distintivo della località.   

Per le attività per cui è richiesta, è possibile effettuare la prenotazione fino alle ore 18.00 di mercoledì 10 ottobre ai riferimenti indicati sotto.

Stampa e diffondi questo programma!...è semplice!
Clicca sul tasto qui sotto e poi decidi se stampare direttamente la pagina (clicca su "stampa") oppure se farne un pdf (clicca su "pdf").