Scopri il mondo Touring

Visualizza

Cava Grande del Cassibile

localita

96012 Avola (SR)
Protetta da una riserva naturale orientata, si tratta di una "cava carsica", scavata nella pietra calcarea durante decine di migliaia di anni dal corso del fiume Manghisi-Cassìbile: un canyon di 8 km per un dislivello, in alcuni punti, anche di 250 m, con cascate, laghetti (in dialetto uruvi), pianori e salti. Tra i colori dominanti il celeste delle acque cristalline, fredde ma meravigliosamente balneabili; il bianco accecante del calcare; il verde intenso della vegetazione, costituita principalmente da platani orientali, salici e oleandri e da un sottobosco di piante lianose, equiseti, orchidee e biancospini. E gli inebrianti profumi della macchia mediterranea: timo, salvia, rosmarino e mentuccia acquatica. Tra il fiume e le sue sponde hanno trovato il proprio habitat la gallinella d’acqua, il rospo, la rana, il granchio di fiume. Tra le principali mete per un’escursione (attenzione a non lasciare i percorsi tracciati), la Grotta dei Briganti, che ospita i resti di un antichissimo villaggio rupestre, alcune tombe di età preistorica e un sistema di grotte artificiali chiamate i Derli di Cavagrande. Due i principali accessi all’area, entrambi soltanto pedonali. Il sentiero Scala cruci, che scende da Àvola Antica verso i laghetti; e il sentiero di Mastra Ronna, raggiungibile dalla SP 73 che da Cassìbile porta a Canicattini Bagni, per una deviazione sulla sinistra dopo le località Cugni e Stallaini.
Informazioni

Scrivi la tua recensione