Scopri il mondo Touring

Visualizza

Pianosa (Isola di)

localita

Pianosa (Isola di) (LI)
Conosciuta dai romani con il nome di «Planasia», l’isola dista 14 chilometri dalla costa sud dell’Elba e ha una superficie di una decina di chilometri quadrati. Completamente pianeggiante – la quota massima è di appena 27 metri – è composta da rocce calcaree e non vulcaniche, e fin dall’antichità fu utilizzata come territorio agricolo.
Dopo il dominio romano, Pianosa fu pisana e genovese, poi venne popolata dagli Appiani. Nel 1553 un’incursione dei corsari Dragut e Kara Mustafà si concluse con la deportazione di tutta la popolazione dell’isola, che rimase disabitata. Nel 1858 il granducato di Toscana, dopo un tentativo di rilanciarvi l’agricoltura, la trasformò in colonia penale, funzione confermata dopo il 1863 anche dall’Italia.
Il penitenziario di Pianosa ha cessato la sua funzione nel 1997, e da allora l’isola è meta di escursioni e oggetto di vari progetti di uso ambientalmente compatibile.
Anche se l’aspetto più interessante di Pianosa è la ricchezza faunistica, non mancano le tracce del passato: i resti del penitenziario sono interessanti dal punto di vista dell’eclettismo architettonico, e sull’isola si trova una delle catacombe più estese d’Italia, oggi allo studio da parte degli archeologi.
Per raggiungere e visitare Pianosa occorre partecipare a una delle visite guidate che partono nella buona stagione da Marina di Campo.

Scrivi la tua recensione