Scopri il mondo Touring

Monte Argentario

localita

Monte Argentario (GR)
Nel corso del tempo venti, correnti marine e detriti fluviali hanno creato i tomboli sabbiosi della Giannella e di Feniglia, che chiudono la laguna di Orbetello. Come risultato, il monte Argentario – un massiccio prevalentemente calcareo, un tempo forse isola – è saldato alla terraferma.
L’Argentario fu frequentato nell’antichità da fenici, etruschi e romani, e nel medioevo appartenne agli Aldobrandeschi, agli Orsini e alla Repubblica Senese. A partire dal 1557 fece parte dello Stato dei Presìdi, sotto controllo spagnolo. Finalmente, dal 1843 costituisce il comune sparso di Monte Argentario, un eccezionale ambiente naturale dove ulivi, piante da frutto, agrumi e vigne si inframmezzano alla macchia mediterranea, e dove le opportunità balneari sono moltissime.
Circa a metà del tombolo della Giannella, la casa Giannella, in stile coloniale spagnolo, è sede della foresteria e della direzione dell’oasi Wwf di Orbetello.

Scrivi la tua recensione