Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Destinazioni
  • >
  • Cesano Maderno (MB)
  • >
  • Localita
  • >
  • Palazzo Arese Borromeo, Cesano Maderno (MB), localita, Edificio Monumentale

Palazzo Arese Borromeo

localita

Via Borromeo, 41 20811 Cesano Maderno (MB) (MB)

Nel 1652 Cesano Maderno divenne possesso degli Arese, importante famiglia nobile del più antico patriziato milanese - probabilmente discendente dai Capitanei d’Arexio di stirpe longobarda - originaria del borgo di omonimo sito alle porte della città meneghina.
Trasposizione in pietra del potere della famiglia, palazzo Arese, successivamente Borromeo, venne innalzato a partire dal 1618; fra il 1640 e 1670 i lavori continuarono per opera del conte Bartolomeo Arese, presidente del Senato di Milano. La costruzione originariamente si imponeva trionfante con il giardino e i viali di accesso in senso longitudinale sul contesto urbano, definendosi come l’elegante espressione della grandezza e dell’austera nobiltà di un casato che voleva rendere visibile il proprio status nel rispetto del giusto “limite”.
Il Palazzo ha preservato nella quasi totalità le sue caratteristiche originarie: una piazza esedra come membrana di raccordo con la città e una corte d’onore quadrilatera centrale, caratterizzata da una loggia coperta al primo piano.
Il cortile d’onore venne costruito in piena età barocca. Ai lati della corte a nord si sviluppò una serie di cortiletti di modeste dimensioni diversamente a sud era sito il cortile delle Scuderie.
L’esterno, che si presenta imponente ma sobrio con tratti lineari, essenziali, eleganti e severi si costituisce come un ossimoro architettonico rispetto la ricchezza degli interni che aderiscono totalmente alla propaganda politica/iconografica di Bartolomeo III Arese (uomo di eccelsa cultura e protagonista della vita politica lombarda).
A caratterizzare gli interni le opere di: Ercole Procaccini il Giovane, Giovanni Ghisolfi, Federico Bianchi, i Montalto, Antonio Busca. Degni di nota sono: lo Scalone degli Stemmi caratterizzato da affreschi a tema mitologico che risultano inclusi in cornici di stucco colorato (tra i medaglioni merita di esser ricordata L’apparizione del carro solare dell’Aurora); il Grande salone dei ricevimenti con le pareti totalmente ricoperte da affreschi; il Salone d’Onore dei Fasti Romani che si contraddistingue per l’eccezionale apparato decorativo articolato su due registri (nella parte inferiore una sequenza di personaggi racconta la storia di Roma mentre nel registro superiore uomini e donne, musici e camerieri si affacciano alla balaustra); la Galleria delle Arti Liberali che rende immortali le Arti riprodotte, innanzi alle quali è trasposto il personaggio storico che “le rese importanti” e ancora le sale di Vulcano, della Monarchia, dei Giganti, la Sala di Semele, la Sala Neoclassica, la Galleria dei Centauri e il Ninfeo, i cui ambienti sono caratterizzati da mosaici di acciottolato bianco e nero e affreschi alla boscareccia. Elegante pendant al palazzo, il giardino all’italiana progettato dal Castelli si articolava attraverso viali prospettici e si anima mediante fontane, statue e edicole di gusto classico. Nel 1987 il Palazzo, in stato di degrado, divenne proprietà del Comune che si occupò di promuoverne il patrimonio storico e artistico mutandolo in centro di aggregazione comunale e culturale.


Maggiori informazioni su biglietto di ingresso, visite guidate e ulteriori specifiche: www.comune.cesano-maderno.mb.it

Facebook: Palazzo Arese Borromeo
Instagram: @pab_officialpage #PalazzoAreseBorromeo #PAB
Tripadvisor: Palazzo Arese Borromeo
Info point: sabato e domenica 10.00-13.00 e 15.00-19.00 Tel. 0362.553694

I Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale accolgono i visitatori all'interno degli spazi di Palazzo Arese Borromeo  il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.

.


Scrivi la tua recensione