Scopri il mondo Touring

Visualizza

Albenga

localita

Albenga (SV)
Seconda città della provincia per numero di abitanti dopo Savona, Albenga ha origini che si fanno risalire al VI-IV secolo a.C., quando fu fondata Albium Ingaunum, la città degli ingauni, sottomessi definitivamente da Roma nel 181 a.C. Della città romana, ribattezzata Albìngaunum e modellata sull’impianto del castrum, ancora oggi rimane il ricordo nell’abitato scandito in isolati regolari. In seguito alla distruzione da parte di goti e vandali, all’inizio del V secolo fu ricostruita dal generale Costanzo, marito di Galla Placidia e futuro imperatore. Dopo l’invasione longobarda e le continue incursioni dei saraceni, Albenga diventò capitale del comitato omonimo nell’ambito della Marca Arduinica e nell’XI secolo, come libero Comune, partecipò alla prima crociata ottenendo privilegi commerciali e marittimi nel Levante. Tra i secoli XI e XIII conobbe un periodo di grande floridezza. Ma durante gli anni successivi, nella contesa per il possesso del territorio cui parteciparono anche i signori feudali che intendevano ripristinare i propri diritti, perse progressivamente la propria autonomia fino al definitivo sopravvento di Genova (1251). Nel medioevo vennero ricostruite le mura, su quelle di Costanzo, e sorsero i principali edifici pubblici. Sembra risalire a questo periodo anche la deviazione del corso del Centa a sud dell’abitato, che sarà all’origine di vistosi mutamenti nelle condizioni topografiche, agricole e commerciali della città: portando all’interrimento del porto, all’allontanamento della linea di costa e, quale diretta conseguenza, al declino di Albenga come potenza navale.

Scrivi la tua recensione