Scopri il mondo Touring

Visualizza

Norcia

localita

Norcia (PG)
Si dispone ai margini dell'ampia e fertile piana di Santa Scolastica, delimitata da un anfiteatro di montagne e irrigata dai fiumi Sordo e Torbidone e dalle sorgenti di S. Martino: una conca che, con le sue aperte campagne, ha favorito il sorgere di questa cittadina. Nursia, formatasi probabilmente nel V-IV secolo a.C., diventa capoluogo settentrionale dei sabini, per essere poi conquistata e cinta di mura dai romani nel 209 a. Cristo. La viabilità antica fa del centro un crocevia fondamentale degli itinerari tra la Via Flaminia e il medio Adriatico, ricoprendo un ruolo territoriale di primo piano durato fino al XVI secolo. Dopo essere stata diocesi nel V secolo, devastata dai goti e invasa dai longobardi e dai saraceni, diventa libero e fiorente Comune, dotato nel XIII secolo di una nuova cinta muraria eretta in gran parte su quella di epoca romana. I terremoti saranno i veri protagonisti dei secoli successivi: nel 1328 la città medievale viene rasa al suolo, risparmiando solo le possenti mura, tuttora visibili; nuovi gravi danneggiamenti sismici si avranno nel 1567, nel 1703 e nel 1730, tanto da dover imporre la costruzione di case non più alte di due piani.
Ma Norcia, a parte la fama come patria di san Benedetto, è conosciuta anche per la rinomanza delle specializzazioni artigianali e agricole: nel medioevo e nel rinascimento erano ricercate le lane e i gioielli; oggi, come in passato, sono pregiate le carni suine lavorate dai «norcini» e i tartufi neri, 'festeggiati' con una sagra in febbraio.

Scrivi la tua recensione